ATTUALITÀ - ultima ora, ultime notizie, attualità a Brescia e provincia »
Per il Brescia il rischio retrocessione è concreto, ecco come uscirne

La stagione del Brescia si sta dimostrando più dura di quanto previsto ad inizio anno agonistico.

Le rondinelle, infatti, dopo 36 giornate, si trovano in diciottesima posizione con 38 punti, a pari merito col Trapani e con un solo punto di vantaggio sul Vicenza, e due sulla Ternana. Sembrano ormai lontani i tempi in cui la squadra lombarda conquistava i maggiori campi di Serie  A grazie al “Divin codino”, Roberto Baggio, Pep Guardiola e al vulcanico allenatore romano Carletto Mazzone.
La realtà è quindi ben diversa, ma c’è ancora tempo per rialzarsi ed evitare lo spettro della retrocessione in Lega Pro. Nelle ultime uscite, gli uomini di mister Luigi Cagni, subentrato all’esonerato Christian Brocchi, hanno racimolato solamente due vittorie (contro il Cittadella per 4-1 e l’ultima in casa contro il Benevento per 1-0) in 10 gare disputate. Al netto delle due vittorie, sono arrivate quattro sconfitte (2-0 col Bari, 0-1 col Verona, 2-0 con la Salernitana e 1-3 con la capolista Spal) e quattro pareggi (1-1 con lo Spezia, 1-1 col Vicenza, 2-2 con l’Entella e 1-1 col Cesena). Un ruolino di marcia tutt’altro che esaltante, quindi, se si considerano le quattordici reti subite e le undici messe a segno.

La difesa, quindi, sembra essere a tutti gli effetti il punto debole delle rondinelle che, con 51 gol subiti in 36 giornate, sono la squadra con la peggior retroguardia di tutto il campionato cadetto. L’attacco, guidato dall’eterno Andrea Caracciolo, ha messo a segno 39 reti. Un buon bottino, dunque, che è però offuscato dalle troppe reti incassate dalla squadra lombarda.
Come uscire fuori da questa situazione di classifica? Il primo passo da compiere per allontanarsi dalla zona play off e, quindi, dallo spettro retrocessione, è quello di migliorare la fase difensiva, cercando di subire meno reti rispetto alle ultime gare. Questo aspetto sarà fondamentale già nella prossima gara, prevista per sabato 22 aprile alle 15:00, contro i padroni di casa dell’Ascoli. I bianconeri, a quota 40 in classifica e quindi impegnati nella lotta per non retrocedere, vantano nella propria rosa calciatori del calibro di Daniele Cacia, Riccardo Orsolini (già di proprietà della Juventus) e Andrea Favilli. Le quote per questo del sito di scommesse online Sky Bet Italia per questo match sono tutto sommato equilibrate ma è d’obbligo per le Rondinelle conquistare i tre punti. Dopo la trasferta marchigiana il Brescia ospiterà la Ternana che con 36 punti si trova in ventesima posizione. I prossimi incontri saranno quindi scontri con dirette avversarie che si annunciano infuocati. Sarà dunque fondamentale l’appoggio del pubblico dello stadio Rigamonti per trascinare i propri beniamini in questa dura lotta per non retrocedere.

Dopo la sfida casalinga con la Ternana, il Brescia se la vedrà in trasferta col Novara, per poi ospitare il fanalino di coda Latina allo stadio Rigamonti. Altra sfida dura sarà quella del 13 maggio a Vercelli contro la Pro, e quella del 19 maggio contro il Trapani tra le mura amiche. Questa gara con i siciliani sarà l’ultima di questo campionato di Serie B 2016/2017 e, probabilmente, sarà decisiva ai fini della salvezza per gli uomini di mister Gigi Cagni.

 

Data di pubblicazione 20/04/2017


podcast
podcast
Meteo »
Sponsor »
Calendario »
Sponsor »
Ricerca »
Ricerca per parola chiave:
Data da:
Data a:
?>