ATTUALITÀ - ultima ora, ultime notizie, attualità a Brescia e provincia »
Rassicurare gli amici dall’estero: sempre più facile grazie all’abbattimento del roaming e a Facebook

Safety check: una funzione che si attiva infatti in occasioni di crisi.

Sicuramente avrete già avuto modo di conoscere il safety check: ovvero la funzione di Facebook che consente agli utenti di comunicare agli amici sul social la propria incolumità. Questa funzione si attiva infatti in occasioni di crisi, ed è un ottimo sistema per rassicurare amici e familiari in caso di contingenze critiche. Ad esempio, se siete stati in Francia negli ultimi anni di sicuro vi sarà comparsa questa notifica in seguito ai recenti attentati terroristici. In realtà, molti non sanno che questa opzione funge anche da alert per le autorità: i post vengono infatti convertiti in mappe per raggiungere prima possibile le persone coinvolte.

 

Safety check e free roaming: un binomio di valore

 

Il safety check è indubbiamente una funzione molto utile, soprattutto se consideriamo la facilità con la quale può essere utilizzata. Inoltre da quando l’Unione Europea ha deciso di annullare i costi di roaming, infatti, è ancora più facile usarla mentre si è all’estero. L’UE ha scelto di etichettare questa piccola rivoluzione del roaming libero con il nome “Roam like at home”, una definizione che può essere liberamente tradotta così: “usa il tuo cellulare in Europa come se ti trovassi a casa”. Il che significa che le tariffe relative a chiamate, navigazione su Internet e SMS rimangono invariate rispetto a quelle “casalinghe”. Grazie a questa manovra, gli italiani che si trovano in altri paesi europei possono comunicare utilizzando il proprio piano tariffario e le offerte attivate nel territorio nazionale. Questo significa avere un accesso più libero a internet senza dover pagare un sovrapprezzo. Ecco un cambiamento particolarmente utile, soprattutto nelle situazioni di emergenza come quelle citate, dove informare i propri cari nell'immediato è cruciale.

 

Roam like at home: niente sovrapprezzi?

 

Il Roam like at home è una realtà fattiva, fermo restando che è necessario informarsi bene sulle condizioni. Prima di tutto bisogna capire se il proprio operatore ha aderito da subito, oppure ha scelto di attendere un anno prima di recepire la direttiva europea.

In secondo luogo poi bisogna prestare attenzione alle soglie entro le quali si possono continuare a utilizzare i dati nazionali, perché le tariffe chiamate+SMS all’estero potrebbero essere soggette a qualche limitazione. In base all’operatore, infatti, potrebbe essere applicato un sovrapprezzo in extra-soglia. Dunque la regola è informarsi bene su quali sono le condizioni di ciascun operatore. Ad esempio se viene scelta una delle offerte per ricaricabile come ad esempio quelle a prezzo ridotto di Kena Mobile sarà possibile continuare a utilizzare minuti e dati anche all'estero senza costi aggiuntivi entro un dato bundle, ovvero una soglia indicata nello specifico documento dedicato alla trasparenza tariffaria, che varia per ciascuna opzione tariffaria.

 

Safety check: come funziona l’opzione?

 

Al momento il Safety check si attiva automaticamente, sfruttando la geo-localizzazione. Se un utente si trova in una zona colpita da un attacco, da un sisma o da qualsiasi altra catastrofe, Facebook consente di rassicurare gli amici. Ma presto le cose potrebbero cambiare, ed il safety check evolversi. Già adesso il noto social ha comunicato che la funzione Safety diventerà permanente e che verrà integrata nella sezione “Preferiti” di Facebook. Inoltre, è stata anche arricchita da un ulteriore strumento: il Community help, un aggiornamento che consente di verificare le zone colpite ed eventualmente di soccorrere le persone coinvolte.

 

Parliamo quindi di un aggiornamento classificato come "hub" della sicurezza che si rivela realmente social, in quanto consentirà alla comunità di rendersi utile grazie a questi nuovi strumenti digitali.

 

 

Data di pubblicazione: 12/10/2017


News:

podcast
podcast
Meteo »
Sponsor »
Calendario »
Sponsor »
Ricerca »
Ricerca per parola chiave:
Data da:
Data a:
?>