COMUNI »
Bagnolo: diminuiscono i costi dei servizi cimiteriali

L’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella sta dedicando un occhio di riguardo al proprio cimitero monumentale.

In questo senso sul finire del 2016 sono iniziati i lavori che nel primo lotto hanno realizzato gli interventi (per un costo che si aggira intorno ai 26.000 euro) più urgenti e, in particolare, hanno “curato” un’area di circa 700 metri della copertura che è stata risistemata ed impermeabilizzata. Un’opera che, oltre ai lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, ha dedicato un vero e proprio programma al cimitero e a quelle che saranno le sue evoluzioni future. Il tutto nell’intento di valorizzare a dovere l’importante struttura bagnolese e di renderla, al tempo stesso, in grado di offrire un servizio sempre più efficace alla comunità bagnolese e di rimanere al passo delle esigenze che stanno cambiando.

Proprio in questo senso va letta l’opera di riorganizzazione dei servizi cimiteriali che il Comune ha deciso di effettuare, un impegno che, in particolare, ha voluto far diminuire i costi delle tombe e delle varie attività che vengono portate avanti all’interno del cimitero bagnolese. In particolare è stato ridotto il costo delle cosiddette “tombe giardino”, di recente realizzazione al centro dell’ala nord del cimitero. Le tariffe sono scese da 38.000 a 30.000 euro per sei posti e da 20.000 a 17.000 euro per tre posti. Novità significative anche per i rinnovi decennali, ventennali e trentennali. In quest’ultimo caso il costo diminuisce da 3.500 euro a 1.500 euro per i rinnovi più lontani nel tempo a 2.300 per quelli più recenti. I costi per i rinnovi ventennali scendono da 3.000 euro a 1.100 e 1.600 (più recenti), mentre quelli decennali passano dai precedenti 1.500 euro agli attuali 700 e 900 (per i più recenti). Per quel che riguarda il costo dei loculi, la concessione trentennale, a seconda delle posizioni, può andare ora da un minimo di 1.100 euro ad un massimo di 2.300. Visto il graduale diffondersi della cremazione, inoltre, si è voluto dedicare la giusta attenzione anche alle concessione cinerarie che, come già accade anche per gli ossari, potranno usufruire di concessioni decennali, ventennali e trentennali, con costi che vanno da un minimo di 150 euro ad un massimo di 220 a livello individuale. I due posti vanno da un minimo di 200 euro ad un massimo di 440, mentre è stata prevista una concessione quarantennale per 3 posti (750 euro), 4 posti (1.000 euro) e 6 posti (1.500 euro). Precisato nell’apposita tabella anche il costo delle tumulazioni, che, nelle varie forme, possono oscillare da un minimo di 130 euro ad un massimo di 205. “Per tutte le informazioni e i dettagli sui singoli costi – è la spiegazione del sindaco Cristina Almici – invito tutti i cittadini interessati a recarsi nei nostri uffici. Non si tratta certo di un argomento “allegro”, ma, in ogni caso, la diminuzione delle tariffe che abbiamo voluto presentare alla nostra comunità riveste ugualmente un significato specifico. Da una parte, infatti, testimonia l’attenzione e la voglia di valorizzare il cimitero monumentale della nostra Amministrazione. Si tratta di un vero e proprio fiore all’occhiello per i bagnolesi e questo sia dal punto di vista storico-architettonico che, ovviamente, dal lato affettivo. Dall’altra è il modo più concreto per venire incontro alle famiglie e ai loro bisogni, proponendo una riduzione dei costi anche in relazione all’ultimo viaggio dei propri cari”.                                             

 

 

Data di pubblicazione 13/02/2017


podcast
podcast
Meteo »
Sponsor »
Calendario »
Sponsor »
Ricerca »
Ricerca per parola chiave:
Data da:
Data a:
?>