Brescia in festa »
A S.Faustino riscoprire Brescia

Numerose le iniziative in programma, ecco quali sono:

Torna la fiera dei Santi Faustino e Giovita, un appuntamento che ogni anno, il 15 febbraio, richiama in città migliaia di persone e centinaia di espositori, provenienti da quasi tutte le regioni italiane e da alcuni paesi esteri.

Il tracciato della fiera ripercorre quello delle ultime edizioni: via San Faustino, largo Formentone (compresa piazza Rovetta Nord e Sud), piazza Loggia, piazzetta Bell’Italia, corsetto Sant’Agata, via XXIV Maggio, via Volta, via X Giornate, corso Zanardelli, via IV Novembre, piazza Vittoria, via della Posta, piazza Mercato e via Gramsci.

Gli operatori che hanno ottenuto il posteggio sono 602 (di cui 600 ambulanti e 2 produttori agricoli). Le domande ammesse alla partecipazione della Fiera sono 711, 543 delle quali avranno lo stesso posteggio dello scorso anno, mentre 59 lo sceglieranno ex novo. Per quanto riguarda le 109 domande eccedenti, nella mattinata dello svolgimento della Fiera si procederà alle cosiddette operazioni di spunta, ossia all’assegnazione dei posteggi rimasti liberi. Lungo il percorso della Fiera sono autorizzate alcune postazioni riservate ad associazioni senza scopo di lucro e destinate all’informazione delle attività associative, alla promozione di iniziative, nonché alla raccolta fondi (es. CRI, Unicef, Alpini, Protezione Civile …). La Fiera offre una vasta proposta merceologica, con operatori che provengono da tutte le regioni italiane e da alcuni paesi esteri (artigianato etnico).

 

La giornata di giovedì 15 febbraio sarà scandita anche da una serie di eventi, in programma nella basilica dei Santi Faustino e Giovita, per celebrare i Santi Patroni. Alle 8.00 e alle 9.30 si svolgeranno le sante messe, mentre alle 11.00 monsignor Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia, presiederà la messa pontificale, con la partecipazione della Corale dei Santi Patroni. Alle 15.00 invece si terrà la santa messa in lingua inglese con la comunità filippina di Brescia. Alle 17.00 sono previsti i Vespri Solenni. Infine alle 18.15 monsignor Gabriele Filippini, rettore del seminario vescovile, presiederà la celebrazione eucaristica, alla quale parteciperanno i seminaristi e i componenti del Coro del Seminario. Nelle figure dei Santi Faustino e Giovita, sacerdote e diacono, la solennità della liturgia sottolinea i significati profondi e rende evidente nell’evocazione del martirio la bellezza della loro testimonianza, i cui frutti sono di nuovo offerti ai bresciani vecchi e nuovi, accolti sotto la loro protezione operosa.

 

Alle 9.30, all’Ateneo di Brescia (via Tosio, 12), si terrà la cerimonia di consegna del Premio Brescianità, assegnato dall’Accademia di Scienze Lettere e Arti (Ateneo di Brescia).

 

Dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00alle 19.00, in Contrada del Carmine, avrà luogo l’apertura straordinaria della chiesa di Santa Maria del Carmine. L’iniziativa, a cura dell’associazione Amici della Chiesa del Carmine, rappresenta l’occasione propizia per visitare un monumento straordinario, sconosciuto agli stessi bresciani, e per scoprire la bellezza e i tesori d’arte conservati al suo interno.

 

Sempre giovedì 15 febbraio, alle 10.30, sulla salita al Castello che parte da Porta Venezia, presso il monumento dei Santi Patroni al Roverotto, si svolgerà la cerimonia della deposizione di una corona d’alloro, alla presenza delle autorità religiose, civili e militari. La commemorazione assumerà una particolare valenza grazie alla rievocazione storica con voci narranti a cura degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, nel luogo in cui i Santi Patroni difesero la città assediata.

 

Alle 15.00, al Salone “M. Piazza” della Fondazione Civiltà Bresciana (vicolo San Giuseppe, 5), verrà conferito il premio nazionale di poesia Santi Faustino e Giovita 2018, acura della Fondazione Civiltà Bresciana. Giunto alla sua undicesima edizione, il concorso mira a valorizzare sia la poesia in dialetto bresciano, sia la produzione poetica in lingua italiana, mettendo in risalto il contributo di autori raffinati alla crescita complessiva della cultura bresciana.

 

Alle 15.30, al Museo di Santa Giulia, appuntamento con la visita guidata “L’abito fa il monaco”, un itinerario fra i personaggi ritratti negli affreschi che decorano alcuni ambienti del museo, per osservare le fogge degli abiti e i tessuti in voga a Brescia nel Rinascimento e per conoscere le tendenze e l’evoluzione del gusto nella storia dell’abbigliamento, maschile e femminile, specchio di una società che non aveva risolto i problemi di disarmonia tra spreco e fame, ricchezza e povertà. Per prenotazioni, telefonare al numero 030/2977833-834 o scrivere all’indirizzo e-mail santagiulia@bresciamusei.com.

 

Si segnalano poi le mostre fotografiche Gente di New York” e “Vecchi scatti” di Fabio Cigolini, aperte al pubblico dalle 9.00 alle 22.30 alla Sala mostre e conferenze della contrada del Carmine, al civico 2F. L’esposizione, a cura del Museo Nazionale della Fotografia Cinefotoclub,  propone nel giorno della festa dedicata ai Santi Patroni un’occasione per ammirare il fascino dell’architettura moderna, catturata attraverso l’obiettivo del fotografo bresciano. Per informazioni scrivere una e-mail all’indirizzo museobrescia@museobrescia.net.

 

Infine da non dimenticare è il ritorno di CidneOn - Festival Internazionale delle Luci, promosso dal Comitato Amici del Cidneo Onlus con la direzione artistica dell’associazione Cieli Vibranti, che da sabato 10 febbraio a sabato 17 febbraio sarà visitabile gratuitamente in Castello dalle 18.30 alle 24.00 (ultimo ingresso alle 22.30). Una passeggiata unica tra videoproiezioni, installazioni luminose e performance musicali, che svelerà gli scorci più inediti e suggestivi del Castello cittadino.

 

Data di pubblicazione: 13/2/2018

 


Video:
podcast
podcast
Meteo »
Sponsor »
Calendario »
Sponsor »
Ricerca »
Ricerca per parola chiave:
Data da:
Data a:
?>