A Pochi Passi: incontri letterari a Iseo

Appassionati di lettura iseani e non, i mercoledì sera di questo autunno non prendete impegni. Al via la seconda edizione del mini-festival letterario “A pochi passi”. Cinque appuntamenti, il primo in programma il 24 ottobre, organizzati da LaLibreria di via Duomo a Iseo al Palazzo dell’Arsenale con l’eccezionalità di una tappa (l’ultima) presso il Ristorante Radicì. Ospiti alcuni degli scrittori, bresciani e non, del panorama contemporaneo: Francesco Vidotto, Massimo Tedeschi, Cecilia Scerbanenco, Elvia Grazi e lo chef iseano Vittorio Fusari.

“Con queste proposte proseguiamo il percorso avviato la scorsa primavera – spiega Paola Battioni, titolare de LaLibreria – dando spazio ad alcune delle voci più interessanti del nostro territorio e ampliando lo sguardo al panorama nazionale. Un’offerta variegata che, ci auguriamo, incontri l’apprezzamento del pubblico, come già successo con gli incontri di primavera.“

Dopo il primo incontro con il CAI del 24 Ottobre, sarà la volta di Massimo Tedeschi  il 7 novembre, quando presso il Palazzo dell’Arsenale, presenterà il suo ultimo lavoro “Villa Romana con delitto” (Ferrari editore, 2018). Un giallo che parla di intrighi, passioni e vendetta sullo sfondo del lago di Garda. Con lui anche Tino Bino, scrittore e docente universitario.

Serata in giallo e noir anche quella di mercoledì 14 novembre quando verrà presentata la prima biografia di Giorgio Scerbanenco, basata su documenti inediti raccontata dalla figlia, Cecilia, autrice di “Il fabbricante di storie” (La nave di Teseo editore, 2018). Ma non solo. Cecilia, fondatrice e responsabile degli archivi Scerbanenco, dialogherà con il sindaco di Iseo, Riccardo Venchiarutti anche sull’ultimo romanzo, scritto dal padre, “L’isola degli idealisti” (La nave di Teseo editore, 2018): un noir che Giorgio Scerbanenco ha ambientato sull’isola di Loreto, quando fu sfollato a Iseo negli anni 40’.

A seguire, mercoledì 21 novembre, spazio a Elvia Grazi con “Il volo dei cuori sospesi” (Garzanti editore, 2018). L’autrice di “Lasciami contare le stelle”, racconta questa volta la storia di due gemelle di origine ebraica in uno dei periodi più bui della storia contemporanea per mostrarci che non c’è sofferenza che duri per sempre. Con lei dialogherà Francesca Castioni, docente di Filosofia e Storia.

Chiude la rassegna mercoledì 28 novembre ore 20,30, presso il Ristorante Radicì di Iseo, la presentazione del libro “La felicità ha il sapore della salute, a cura di Luigi Fontana e dello chef Vittorio Fusari (Slow Food Editore 2018). Dall’incontro tra uno scienziato di fama internazionale e un grande chef, un percorso per scoprire i segreti della longevità. Con Fusari torna Tino Bino, scrittore e docente universitario.

Tutti gli incontri prenderanno il via alle ore 20.30 e sono ad ingresso libero e gratuito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.