Un libro per conoscere e per discutere di Piazza Vittoria

Martedì 22 gennaio 2019 alle ore 18 presso la sede dell’AAB in vicolo delle Stelle 4 a Brescia, AAB presenta alla città il libro “Piazza Vittoria a Brescia: un caso italiano. Arte, architettura e politica a confronto in uno spazio urbano controverso”.

Il volume riunisce i testi delle conferenze, tenute da studiosi di chiara fama, che AAB ha organizzato presso la propria sede sulla storia e le caratteristiche di Piazza Vittoria. Quei testi sono arricchiti, nel volume, da ulteriori contributi e da un ricco corredo iconografico, con foto d’epoca e contemporanee.

Introdurrà l’incontro il presidente dell’AAB Massimo Tedeschi.

I saggi presenti nel volume consentono di approfondire il dibattito urbanistico e politico che portò alla realizzazione di Piazza Vittoria, la figura di Marcello Piacentini, la vicenda dell’affresco di Lattanzio Gambara oggi unico reperto superstite “in situ” dell’antico quartiere delle Pescherie, i danni subiti dalla piazza durante la Seconda Guerra Mondiale, l’apparato scultoreo che decorava in origine la Piazza, la figura e l’opera di Arturo Dazzi autore della scultura popolarmente denominata “Bigio”, la campagna di restauro che ha interessato la statua, la competizione Dazzi-Zanelli che si sviluppò attorno al fregio dell’Altare della Patria in Roma, i risvolti sociali e politici della realizzazione della Piazza, la vicenda degli sfrattati dell’Oltre Mella, il dibattito che coinvolge altre città europee interessate a “patrimoni dissonanti”, la funzione che ha avuto l’esposizione di opere di Mimmo Paladino nella Piazza.

Gli autori dei saggi e dei contributi contenuti nel volume sono: Carlotta Coccoli, Giuseppe Merlo, Paolo Nicoloso, Maria Paola Pasini, Francesco Baccanelli, Elisa Pedretti, Anna Vittoria Laghi, Massimo Tedeschi, Gianfranco Porta, Monica Felice, Francesco Florenzano, Patrizia Battilani e Fausto Lorenzi.

L’ingresso all’incontro di martedì 22 gennaio è libero e gratuito, fino a esaurimento dei posti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *