Latte, Coldiretti: con accordo togliere spazio a violenze

“Occorre accelerare nella chiusura della trattativa sul prezzo del latte per togliere spazio alle violenze e restituire serenità ai pastori, alle loro famiglie e al popolo sardo”. E quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare importanza della convocazione in tempi stretti del nuovo tavolo al Viminale annunciato dal vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, per evitare che la legittima protesta contro il crollo delle quotazioni del latte possa essere offuscata da episodi che nulla hanno a che fare con la battaglia degli allevatori sardi. “Non siamo assolutamente disposti ad arrendersi perché in gioco – sottolinea Prandini – ci sono 12mila allevamenti della Sardegna dove pascolano 2,6 milioni di pecore, il 40% di quelle allevate in Italia, che producono quasi 3 milioni di quintali di latte destinato per il 60% alla produzione di pecorino romano (Dop)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.