Dalla bava di lumaca all’attività multifunzionale: Brescia si tinge di rosa

Un diploma in ragioneria e tre anni all’università di economia e commercio a Brescia. Oggi Manola e Tania Bosio allevano chiocciole a Passirano (BS) e non potrebbero essere più felici di cosi. Sono due giovani sorelle che hanno deciso prima per gioco e poi per passione di allevare chiocciole e produrre bava di lumaca. “Non immaginavo proprio – interviene Bosio Manola titolare dell’azienda agricola La Regina del Bosco a Passirano (BS) – di occuparmi di chiocciole tutto il giorno, la passione di mia sorella Tania mi ha contagiata  e abbiamo deciso di buttarci in questa avventura, dove abbiamo riscontrato molte difficoltà ma anche tante soddisfazioni; oggi produciamo bava di lumaca a fini cosmetici e terapeutici e da poco abbiamo immesso sul mercato il gelato alla bava di lumaca, un metodo dolce per star meglio”.

Lorospiega Coldiretti Brescia  in occasione della Festa della Donna – rappresentano una delle oltre 2 mila realtà agricole in provincia di Brescia.

E anche gli agriturismi sono per lo più a conduzione femminile, basti pensare che solo in Lombardia circa il 40% delle strutture sono guidate da donne, in pratica 2 su 5 per un totale di attività ricettive rosa pari a 600  sugli oltre 1600 attivi in tutta la regione.

“Grazie alla legge di orientamento, fortemente voluta da Coldiretti – spiega Nadia Turelli, responsabile Donne Impresa Coldiretti Brescia – le donne sono interpreti del cambiamento nelle campagne, con le aziende che guardano sempre più alla multifunzionalità, siamo anche attente alle tematiche sociali – continua Nadia Turelli – proprio in occasione della Festa della donna quest’anno, ad esempio, guidate dalla responsabile regionale Wilma Pirola e con una nutrita delegazione di donne da tutta la Lombardia,   abbiamo fatto visita alle colleghe della Sardegna per portare la nostra solidarietà in un momento difficile per la vicenda legata al prezzo del latte di pecora”.

“Quando mia mamma ha avviato l’attività, nel 1991, la parola agriturismo era quasi sconosciuta – ricorda Tiziana Porteri, imprenditrice agricola di Bedizzole, in provincia di Brescia e Presidente Terranostra Brescia– io l’ho affiancata nel 2013. E’ un lavoro che mi appassiona e che amo. Abbiamo anche un allevamento di cavalli con maneggio e coltiviamo ortaggi e frutta”.

Anche Roberta Agosti di Rodengo Saiano (BS) è partita da un percorso lontano dal mondo agricolo per poi tornare alle tradizioni e trovarsi  al comando di un impresa volutamente gestita da donne.  “Sono laureata in economia  e commercio e non avrei mai immaginato di gestire un azienda agricola multifunzionale guidata principalmente da quote rosa – interviene Roberta Agosti dell’azienda agricola il Colmetto – abbiamo fatto una scelta mirata investendo sulla presenza di donne in tutti i settore dell’attività, alle donne non manca mai la creatività e la voglia di mettersi in gioco, la passione che ci muove da colore a tutte le nostre giornate e ci aiuta a non arrenderci mai neppure davanti alle difficoltà”. Nell’azienda agricola – precisa Coldiretti Brescia – operano infatti 2 donna nel caseificio, 2 donne nello spaccio aziendale, 2 donne nella gestione dell’agroturismo, 1 donna come responsabile della stalla ovi-caprina e 1 donna in amministrazione.

“Fino a quattro anni fa la mia vita era diversa – interviene Vittoria Urgnani dell’azienda agricola Vivaio Green Park a Rovato (BS) – facevo l’infermiera poi, pian piano, dopo esser diventata mamma, mi sono avvicinata alla ricerca del cibo sano e di qualità e ho pensato di trasformare questa mia passione in lavoro implementando l’attività del marito con la coltivazione di ortaggi di qualità biologici e di piccoli fiori in vaso”. Insieme al marito, Vittoria di 35 anni, laurea in scienze infermieristiche, conduce a Rovato un’azienda agricola di 1 ettaro circa con 2 serre adatte alla coltivazione di ortaggi di qualità in conversine al biologico, piante e fiori accompagnando l’attività del marito di progettazione, realizzazione e manutenzione degli spazi verdi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.