Active Team Le Leonessa è pronta a ruggire sui circuiti nazionali e internazionali

Presentare l’Active Team La Leonessa in Sala Giudici a Palazzo Loggia è ormai divenuta una tradizione per la squadra di handbike di Active Sport che quest’anno compie i primi dieci anni di attività sportiva e culturale sul territorio bresciano.

Tra le proposte sportive di Active l’handbike, oltre al tennis in carrozzina, ha rivestito fin dal principio un ruolo importante e catalizzante nei confronti di coloro che volevano avvicinarsi allo sport pur avendo disabilità fisiche.

L’handbike ha il grande merito di far vivere agli atleti un profondo senso di libertà ed è forse questo che negli anni ha conquistato sempre più atleti che da novellini di questa disciplina sono cresciuti fino ad arrivare oggi a competere  a livelli regionali, nazionali e internazionali e che, grazie al fondamentale  supporto di diversi imprenditori bresciani, in primis le famiglie Camozzi, si sono potuti ritrovare come compagni di squadra gli atleti di maggiore caratura sportiva e valore umano del panorama italiano e non solo.

Domani avrà inizio il Giro d’Italia di Handbike, manifestazione sportiva alla quale il Team di Active partecipa da anni e che attraverso i risultati dei propri atleti ha portato Brescia agli onori della cronaca sportiva di massimo livello.

 

Lo scorso anno la squadra bresciana ha vinto ancora una volta il titolo “Fast Team”, un riconoscimento significativo di come, al di là dei risultati personali, sia proprio la costante partecipazione a tutte le gare dell’intera squadra a fare la differenza.

A questo ambito premio si sono aggiunte anche le quattro maglie: due Maglie Rosa: quella di Francesca Porcellato per la categoria WH3 e quella di Silke Pan per le WH4, la maglia bianca di Maicon Chagas De Conceicao, categoria MH4, quale miglior giovane dell’edizione 2018 del Giro che è riuscito a piazzarsi al quinto posto, in una delle categorie nella quale è più difficoltoso emergere ed infine la Maglia Nera per Giannino Piazza che ha sfiorato il podio degli MH1.

Tra le altre soddisfazioni si collocano i risultati di Roxana Dobrica, Oscar Signorini e Ivan Berardi che sono riusciti a salire sul podio rispettivamente occupando il secondo posto tra le WH3, il secondo gradino tra gli MH2 e il terzo tra gli MH5; Giuseppe Uberti, quinto tra gli MH2; Matteo Duranti, sesto, Massimo Martelli quattordicesimo; Antonio Catalano dodicesimo tra gli MH4 seguito da Claudio Pietroboni ed Enrico Guerini, trentasettesimo.

Quest’anno la squadra si arricchisce di tre campioni nazionali:

Christian Giagnoni: vincitore assoluto del Giro d’Italia di Handbike 2018 e campione della propria categoria (MH4) negli ultimi anni; Campione italiano strada 2017; Vincitore maratona Firenze 2016, 2017 e 2018 con tanto di record; Vincitore maratona València 2018 e da due anni atleta della nazionale.

Omar Rizzato: già vincitore del Giro d’Italia Handbike per la categoria MH2 dal 2014 al 2017, e vincitore assoluto nel 2016 e 2017.

Fabrizio Topatigh: noto atleta di paraciclismo per la categoria C2 nonché Rappresentate Atleti presso il Comitato Paralimpico Piemonte, vincitore del Tricolore al Velodromo Francone.

A completare il team altri nuovi atleti che da pochi mesi si sono avvicinati a questo sport: Angelica Battagliola e Mirko Testa; a questi si aggiungono quattro nuovi membri di Active che stanno facendo avviamento all’handbike: Daniele Bardelloni, Mauro Pizzi, Bernardo Pasini e Daniele Virgadaula.

Resta compatto lo “zoccolo duro” della squadra: Francesca Porcellato, Silke Pan, Eduarth Hasmadhi, Ivan Berardi, Antonio Catalano, Maicon Chagas De Conceicao, Enrico Guerini, Massimo Martelli, Giannino Piazza, Claudio Pietroboni, Giuseppe Uberti capitanati da Sergio Balduchelli e seguiti dal tecnico sportivo Gianluca Di Rosario e dall’assistente Marco Paolantoni.

La squadra domani parteciperà alla prima tappa del Giro d’Italia Handbike sul circuito di Montegrotto e poi, Domenica, alla seconda che si svolgerà a Piove di Sacco.

A tutto il team di Active un grosso in bocca al lupo per la nuova stagione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grazie a:

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *