Brescia, quanto sei ”cara”

A Brescia i beni di consumo sono i più costosi della Penisola dopo Bolzano e Bari come emerge dai dati resi noti dall’Unione Nazionale dei Consumatori.

La ricerca ha preso in considerazione le città con oltre 150.000 abitanti nelle quali si registrano i rincari più cospicui.

A Brescia, la cui crescita dei prezzi su base annua è pari a 1,5% come a Trieste, una famiglia media arriva a spendere 440 euro in più all’anno per i beni di consumo.

La città più conveniente, in termini di minori rincari, è Perugia dove l’inflazione a +0,4% genera un esborso aggiuntivo annuo di 90 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *