A Isorella rubano gli strumenti della banda

Nel corso di un servizio perlustrativo, i Carabinieri della Stazione di Isorella hanno notato un soggetto, già noto alle Forze dell’Ordine, transitare in bici con una grossa custodia per pianole musicali.

I militari, insospettiti della sua presenza a quell’ora di notte con quella grossa custodia sulle spalle, lo hanno sottoposto a controllo.

L’uomo, trentunenne, con precedenti per furto, abitante in Isorella, dinanzi alle domande dei Carabinieri ha iniziato a tentennare ed a fornire giustificazioni non plausibili con la sua presenza in quel posto.

Considerato il soggetto, l’ora e le scarpe sporche di fango i Carabinieri che si sono recati presso la locale e vicina associazione musicale constatando l’effrazione della porta d’accesso all’edificio e alla sala prove della banda, nonché, avuta la presenza del maestro, hanno verificato l’ammanco di numerosi altri strumenti.

Avviata la perquisizione domiciliare, è stata rinvenuta il resto della refurtiva, comprendente oggetti ingombranti quali un mixer elettronico e una batteria, vari strumenti, il tutto costituente un bottino di circa 20.000 euro.

Pertanto l’uomo è stato tratto in arresto per furto aggravato e nella mattinata successiva condotto avanti al giudice del Tribunale di Brescia che, dopo la convalida,  ne ha disposto la custodia agli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *