A Bedizzole il più avanzato ed efficiente impianto nel riciclo di materiale plastico

L’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo ha partecipato questa mattina all’inaugurazione del nuovo impianto NextChem di Maire Technimont di Bedizzole (BS), il più avanzato ed efficiente in Europa nel riciclo di materiale plastico, parte del progetto di Green Acceleration del gruppo presentato lo scorso 27 novembre.

 

ESEMPIO AVANZATO DI ECONOMIA CIRCOLARE – “Questo impianto è un esempio molto avanzato di economia circolare – ha spiegato Cattaneo – frutto del genio degli imprenditori lombardi e dell’utilizzo delle tecnologie più all’avanguardia: adottando soluzioni innovative in questo impianto è possibile riciclare fino al 95 per cento della plastica e produrre una gamma di polimeri riciclati integralmente utilizzabili nella produzione come e al posto della plastica vergine”.

 

LA STRADA GIUSTA – “Questa è la strada giusta – ha proseguito – la strada dell’innovazione che massimizza il recupero. Una strada su cui la Lombardia si è già avviata e che vogliamo diventi il paradigma dello sviluppo di questi anni. La nostra Regione, eccellente nel modello industriale tradizionale deve essere eccellente anche nel modello dello sviluppo sostenibile e dell’economia circolare”.

 

I NUMERI DELLA PLASTICA – Nel mondo si producono oltre 350 milioni di tonnellate plastica e ne viene recuperato il 15 per cento. In Europa se ne producono 60 milioni e se ne recupera circa la metà.

“In Lombardia siamo ben più all’avanguardia nel recupero delle materie plastiche: il 99,8 per cento dei Comuni lombardi ha attivato la raccolta differenziata della plastica, si ricupera oltre il 90 per cento della plastica e 226.042 delle tonnellate raccolte sono state avviate impianti di recupero di materia.

Ricicliamo il 54 per cento, una percentuale significativamente più alta di quella europea. Sono circa 18 kg di plastica pro capite recuperata nel 2018, 10 volte in più rispetto al 2008”.

 

SOLUZIONI CONCRETE – “La sfida della plastica va affrontata trovando soluzioni concrete – ha sottolineato – quindi non possiamo seguire né il negazionismo di chi nega il problema, né l’ideologia ambientalista di chi che sarebbe pronto a fermare l’innovazione. In Lombardia siamo per una via pragmatica basata sui dati e sull’evidenza scientifica”.

 

UN TAVOLO ENTRO L’ESTATE – “Prima dell’estate – ha annunciato – convocheremo un Tavolo coinvolgendo imprese, centri di ricerca, consorzi, istituzioni per proporre insieme in Europa un progetto integrato che sostenga iniziative di ricerca applicata e di sperimentazione di tecnologie per il recupero della plastica.

Regione Lombardia – ha concluso – già eccellente nella produzione industriale tradizionale sta già dimostrando di eccellere in Europa in tema di economia circolare e di sviluppo sostenibile”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *