+6% export vini bresciani

Cresce del 6% l’export dei vini bresciani. Grazie a oltre 9 bottiglie su 10 di qualità sono sempre più apprezzati in Italia e all’estero i vini della Provincia di Brescia. Lo afferma Coldiretti Brescia a meno di un mese dal via della vendemmia, dopo un’annata caratterizzata da un meteo pazzo che non ha però intaccato la qualità. Sono oltre 43 milioni le bottiglie prodotte in un anno – precisa Coldiretti provinciale – di queste, il 95% sono a indicazione d’origine. Un risultato frutto delle DOC e DOCG bresciane, ma anche delle IGT che contribuiscono alla valorizzazione del territorio e delle sue tipicità, tutelando al tempo stesso la biodiversità.

Proprio per questo – precisa Coldiretti Brescia – è importante valutare con attenzione il progetto proposto dall’assessore Fabio Rolfi, per creare un’unica e nuova IGT della Lombardia. Il tavolo di confronto lombardo è operativo e siamo disponibili a collaborare con l’assessore Rolfi per trovare un accordo che possa da un lato tener conto delle tipicità di cui la nostra regione è ricca, e che dall’altro sia in grado di valorizzare l’attività delle imprese vitivinicole.

In provincia di Brescia si contano 5 IGT: Vallecamonica, Montenetto di Brescia , Benaco bresciano, Sebino, Ronchi di Brescia, per una produzione media di 8.472 ettolitri, che raccontano un territorio e creano un circuito turistico virtuoso fondamentale per far conoscere sempre più le unicità della nostra provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *