Gruppo Fs Italiane: Mobilità sostenibile, sicurezza, emissioni zero obiettivi prioritari

Mobilità sostenibile, sicurezza, emissioni zero (carbon neutrality). Sono questi gli obiettivi prioritari di lungo periodo (2030-2050) definiti dal Comitato di Sostenibilità del Gruppo FS Italiane attraverso un processo partecipato con i propri stakeholder.

 

Le tematiche di sostenibilità sono diventate parte integrante delle strategie di business del Gruppo già nel 2008, anno di pubblicazione del primo Rapporto di Sostenibilità.

 

Inoltre, dal 2013 FS Italiane coinvolge gli stakeholder in panel dedicati all’elaborazione di proposte per migliorare sempre più la responsabilità sociale, ambientale ed economica del Gruppo. Il panel 2018, a cui hanno partecipato tutti i principali interlocutori del Gruppo, è stato l’occasione per consolidare e formalizzare gli Obiettivi 2030-2050.

 

I tre Obiettivi 2030-2050 contribuiranno fattivamente al raggiungimento di cinque dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: migliorare la sostenbilità delle infrastrutture; promuovere l’innovazione e l’industrializzazione; rendere le città inclusive, sicure, durature; combattere il cambiamento climatico; incentivare la crescita economica e l’occupazione; rafforzare le partnership a livello mondiale per sostenere lo sviluppo sostenibile.

 

 

MOBILITÀ SOSTENIBILE PER PASSEGGERI E MERCI

Obiettivo del Gruppo FS Italiane è incrementare lo shift modale a favore della mobilità collettiva e condivisa in Italia, incentivando le persone a lasciare a casa l’auto privata.  Secondo il Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel 2015 circa il 77% delle persone ha usato l’auto privata e solo il 17,5% ha scelto altri mezzi di trasporto più ecosostenibili (treno, tram, funivie, trasporti urbani e extraubani).

 

 

Per quanto riguarda le merci, l’obiettivo del Gruppo FS Italiane è trasferire il 50% del trasporto su ferro entro il 2050. Sempre secondo il Conto Nazionale delle Infrastrutture e dei Trasporti, nel 2015 il trasporto merci su ferro si è attestato intorno al 12% contro il 54% di quello su gomma.

 

 

 

 

 

 

SICUREZZA (SAFETY)

FS Italiane si è posta l’obiettivo di diventare best in class in Europa in tema di sicurezza (safety) azzerando entro il 2050 gli eventi mortali tra le persone che scelgono i mezzi del Gruppo per i propri spostamenti (treno, autobus e altri sistemi di mobilità), tra i propri dipendenti, quelli delle aziende appaltatrici e tra le persone che interagiscono con il sistema ferroviario. Entro il 2030, gli incidenti mortali sulle strade di competenza Anas dovranno essere ridotti del 50% rispetto al 2015.

 

 

ENERGIA E EMISSIONI ZERO

Il Gruppo FS Italiane mira a diventare carbon neutral entro il 2050 in riferimento sia all’energia acquistata sia a quella autoprodotta dalle Società del Gruppo (inclusa l’energia da trazione su ferro e su gomma) e usata per gli impianti fissi (officine, stazioni, uffici, gallerie, strade).

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *