App ‘Zampa a Zampa’, per contrastare l’abbandono degli animali

L’app ‘Zampa a Zampa’ e uno stanziamento di 1,2 milioni di euro contro il randagismo.

Iniziative di sensibilizzazione che Regione Lombardia, con il presidente Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera, mette in campo contro l’abbandono degli animali che assumono un significato ancor piu’ forte con l’avvicinarsi delle partenze per le ferie.

“La nostra volonta’ – spiega il presidente Fontana – e’ quella di cercare di risolvere problemi come il randagismo e l’abbandono degli animali di compagnia. Serve un cambiamento culturale che parta dal riconoscere nel proprio animale non un mezzo per divertirsi, ma un essere vivente cui ci lega affetto e rispetto. E’ un percorso che deve partire dalle scuole e al quale stiamo gia’ lavorando con il progetto ‘amici di zampa’.

“Nei prossimi giorni – aggiunge l’assessore Gallera – approveremo uno stanziamento di 1,2 milioni di euro per prevenire il randagismo e per tutelare gli animali d’affezione”. L’assessore ha quindi ricordato anche “gli ultimi provvedimenti regionali che consentono di ospitare, ovviamente a certe condizioni, il proprio animale di affezione in ospedale, tenuto conto del loro ruolo terapeutico”.

‘Zampa a Zampa’ e’ l’app della Regione Lombardia, ideata da Aria spa, Azienda Regionale per l’Innovazione e per gli Acquisti, che permette di consultare direttamente dal proprio smartphone le informazioni messe a disposizione dall’Anagrafe Animali d’Affezione lombarda (AAA).

Con la app, come sul sito dell’Anagrafe Animali d’Affezione www.anagrafecaninalombardia.it/canina/, e’ possibile rintracciare un animale smarrito, tra quelli presenti nei canili sanitari della Lombardia; adottare un animale, tra quelli presenti nei canili rifugio; visualizzare, in elenco o su mappa, le strutture veterinarie accreditate all’AAA sul territorio regionale.

L’Anagrafe Animali d’Affezione servizi ha recentemente introdotto nuovi servizi: ‘Cerco/adotto un cane/gatto’, che consente l’inserimento, da parte dei medici veterinari, delle fotografie degli animali di proprieta’ o presenti nelle strutture di ricovero e ‘SMS Restituzione Animali Smarriti’, che permette l’immediata restituzione di un cane al proprietario grazie a un sms inviato al Sistema regionale, trasmesso da Veterinari Asl o operatori comunali.

Grazie al servizio ‘SMS Restituzione Animali Smarriti’ nel solo 2018 si sono gestite 3926 segnalazioni che hanno consentito di restituire 3808 cani senza che questi entrassero nei canili sanitari, con notevole risparmio di risorse.

Sul tema e’ intervenuta anche l’assessore al Turismo, Lara Magoni ha parlato di iniziative “bellissime perche’ la vita non si compra, ma si adotta”. E ha quindi ha spiegato di lavorare affinche’ il turismo, a partire dalla Lombardia possa essere sempre piu’ “pet friendly”.

Il pilota di moto Giacomo Lucchetti, responsabile del progetto ‘Cuori in corsa’ (che si occupa di campagne contro l’abbandono degli animali e di promozione della sicurezza stradale), giovedi’ scorso ha poi presentato a Palazzo Pirelli il nuovo spot contro il traffico di cuccioli che vedra’ in prima linea i cani Juliet (gia’ protagonista di diversi servizi di ‘Striscia la Notizia’), Benji (colpita alla spina dorsale da una pallottola che le ha paralizzato gli arti inferiori) e Wolf strappato a morte certa in Cina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *