Associazioni sportive dilettantistiche: ecco il bando regionale

E’ di 1.600.000 euro il finanziamento messo a disposizione dal bando regionale per le associazioni sportive dilettantistiche lombarde. L’atto fa seguito alla delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi.

CONTRIBUTO CONCRETO ALLE ATTIVITA’ SPORTIVE – “L’obiettivo – ha spiegato Martina Cambiaghi – e’ permettere alle societa’ sportive di continuare a svolgere in modo concreto le attivita’, dando la possibilita’ a migliaia di lombardi, grandi e piccoli, di coltivare le proprie passioni”. “Negli ultimi quattro anni – ha aggiunto – sono 1.400 i soggetti che hanno gia’ usufruito del sostegno regionale con fondi per oltre 7,6 milioni di euro destinati alle societa’ sportive”.

DUE LINEE DI FINANZIAMENTO – Sono due le linee di intervento per le quali si potra’ richiedere un contributo che varia da 1.000 a

5.000 euro. La prima, con risorse pari a 100.000 euro, e’ rivolta a comitati e delegazioni regionali delle federazioni sportive nazionali, delle discipline sportive associate e degli enti di promozione sportiva, con un budget dedicato di 10.000 euro alle federazioni sportive paralimpiche.

La seconda, con uno stanziamento di 1.500.000 euro, e’ stata pensata a favore di associazioni e societa’ sportive dilettantistiche. Con un fondo di 100.000 euro dedicato alle associazioni sportive affiliate al Comitato italiano paralimpico.

PREMIALITA’ PER I COMUNI COLPITI DA CALAMITA’ – Per le associazioni che hanno sede legale od operativa nei comuni montani delle aree svantaggiate o nelle zone colpite da calamita’ naturali negli anni 2018 e 2019 e’ prevista una premialita’ del 20 per cento del punteggio.

BANDO 2019 – E’ possibile partecipare al bando esclusivamente online, all’indirizzo www.bandi.servizirl.it, dalle ore 12 del 4 settembre alle ore 12 del 4 ottobre. A fianco ai tradizionali criteri (numero complessivo di tesserati e di eta’ inferiore a 18 anni, storicita’ dell’associazione e titoli sportivi conseguiti), per il 2019 le associazioni e le societa’ dovranno dimostrare la presenza di tesserati o collaboratori in possesso di attestazione sulle tecniche salvavita rilasciata dai centri di formazione Blsd riconosciuti da Areu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *