Concerto alla Villa Romana dei Nonii Arii a Toscolano

Musica classica contaminata da arrangiamenti Jazz. Questo il tema dell’undicesimo concerto del Festiva d’area Suoni e Sapori del Garda in programma domenica 18 agosto alle ore 21.15 nella splendida Villa romana dei Nonii Arii a Toscolano, uno dei più importanti edifici residenziali di età romana presenti sulle rive del lago.

Una formazione particolare di 4 fiati -Winds 4 Tett -perquesto progetto musicale che proporrà temi di compositori classici come Bach, Chopin,Verdi, Strauss, Beethoven,Dvorak, Faureʼcontaminati da arrangiamenti jazz.Al termine del concerto degustazioni olio e vino offerte da Società Agricola Rocca Pietro e Ritae Strada dei Vini e dei Sapori del GardaL’ingresso, come sempre, è libero.Winds 4 TettPaolo Favini, alto saxe arrangiamentiFabio Bau, trombaeflicornoGino Avellino, tromboneRoger Rota, fagotto

ProgrammaInno alla Gioia (L.v. Beethoven)Adagio Cantabile (L. v. Beethoven)La Donna èMobile (G. Verdi)La Vergine degli Angeli (G. Verdi)Emperor Waltz (J.Strauss)Nocturne in Fmin (F. Chopin)Pavane (G. Faurè)New World Symphony (A. Dvorak)And more.

Il Festival propone un circuito di spettacoli ad ingresso libero inseriti in un unico cartellone, con il diretto coinvolgimento dei Comuni afferenti all’intero bacino lacustre e al suo immediato entroterra. Il maestro Tedesi, coadiuvato dalla sua associazione culturale Infonote presieduta da Gloria Pedrazzini, ne ha assunto la piena direzione artistica, con l’intento di riuscire a coinvolgere sempre più comuni, anche delle province limitrofe. Quest’anno, ai comuni di Calvagese della Riviera, Gardone Riviera, Gargnano, Gavardo, Lonato del Garda, Moniga del Garda, Puegnago del Garda, Salò, San Felice del Benaco, Tignale e Toscolano Maderno, si aggiungono i comuni di Castelnuovo del Garda, Desenzano del Garda e Torri del Benaco

. Anche per il 2019 l’obiettivo èquello di coniugare musica, cultura e sapori attraverso le visite guidate ad alcuni luoghi del festival, con l’associazione culturale La Melagrana, e le degustazioni di vino e olio offerti dai soci delle associazioni Strada dei Vini e dei Sapori del Gardae Consorzio Olio Garda dop.

Grazie alla collaborazione con il Consorzio Lago di Garda Lombardia il Festival si propone di contribuire alla valorizzazione delle località che ospiteranno i luoghi dei concerti in una sorta di percorso ideale attorno al lago. La Comunità del Garda sovrintende al coordinamento istituzionale e amministrativom° Serafino Tedesi -cell. 328_2522668

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *