Con grande caldo +15% arrivi in pronto soccorso

I malori ‘da caldo’, in questi giorni da bollino rosso in molte città italiane, fanno aumentare del 15% gli accessi ai pronto soccorso. Anche se, a causa della riduzione del personale legata alle ferie, la percezione è di un maggiore aumento della ‘pressione’ sui servizi di emergenza sanitaria. “Questo aumento di richieste coinvolge soprattutto gli anziani che tendono a bere meno perché, fisiologicamente, non sentono la sete. A questo si aggiunge che, in genere, prendono molti farmaci e, con la disidratazione, questo può creare vari effetti collaterali anche gravi”. A tracciare il quadro è Adelina Ricciardelli, past president della Federazione italiana di medicina di emergenza-urgenza e delle catastrofi (Fimeuc).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.