Prezzo suini in aumento, Coldiretti lavora per consolidare la ripresa

Buone notizie dal mercato dei suini: la quotazione odierna della Commissione Unica Nazionale (CUN) registra infatti un 1,646 euro/kg per gli animali da macello del circuito tutelato delle DOP, in aumento regista 18 millesimi rispetto a settimana scorsa. Il dato è ancora più interessante se raffrontato ai valori di inizio luglio (1,339 euro/kg) e di marzo scorso, quando il prezzo era precipitato a 1,137 euro/kg.

“Dati sicuramente positivi ma che non devono far cadere in facili entusiasmi – interviene Claudio Cestana suinicoltore di Manerbio e vicepresidente di Coldiretti Brescia – è importante che la ritrovata positività dei prezzi degli animali da macelli si riversi quanto prima sul prezzo dei suinetti, ad oggi ancora in sofferenza. E sempre bene ricordarci che le scrofaie rimangono la spina dorsale della nostra suinicoltura e delle nostre produzioni tipiche.”

Per il comparto e per l’intera filiera permangono comunque le problematiche ante Ferragosto – la delicata questione del taglio coda dei suinetti e la tematica della possibile rivisitazione dei disciplinari DOP, per citarne un paio – alle quali si è aggiunta la preoccupazione dei possibili dazi “minacciati” da Trump.

Tutte vicende sulle quali Coldiretti non allenta la presa e l’attenzione, avendo a cuore un comparto e una filiera trainante dell’agroalimentare italiano.

“Rappresentiamo una provincia e una regione tra le più importanti d’Europa in materia suinicola – conclude Cestana – non possiamo rischiare di distruggere il valore che abbiamo creato in tanti anni e che ci viene riconosciuto nel mondo  e dobbiamo mettere in campo tutte le sinergie necessarie anche con le istituzioni per dare sostegno e supporto al settore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *