Atlantide Pallavolo: Tre punti d’oro al San Filippo!

Una gara a ritmo serrato con qualche alto e basso che i Tucani hanno gestito reagendo con pazienza e determinazione e avendo ragione di un avversario coriaceo che ha difeso e servito ad altissimi livelli. Tre punti ancora più pesanti per Brescia.

L’anticipo della terza giornata sorride a Brescia che batte 3-1 un Mondovì privo di Kadankov e in formazione rimaneggiata, ma decisamente agguerrito e capace di tenere sul filo i Tucani, bravissimi a non subire la pressione e a incassare la posta piena.

Il tecnico bresciano schiera in avvio Tiberti incrociato a Bisi, Cisolla e Galliani in banda, Festi e Candeli al centro con Zito libero. Fenoglio sceglie Ristani in posto 2 incrociato a Pistolesi e preferisce inserire Borgogno e Loglisci in banda, con Presta e Biglino al centro e Pochini libero.

 

I tucani partono bene (3-0), ma Mondovì è incisiva al servizio e riesce a recuperare ogni svantaggio: Galliani firma il muro del 12-10, poi Cisolla quello del 15-13. Pistolesi riesce a far passare i suoi che impattano a 17; Terpin entra per Ristani, però è Bisi a mettere a  terra il 20-18; Gallo piazza l’ace del 23-20, Candeli la palla che vale il set ball, ma Mondovì non ci sta e recupera tutto in difesa, addirittura superando 24-25. Galliani non trema e mette una palla sulla linea, Festi a muro fa sperare, ma tocca a Cisolla sparare sul muro e chiudere 28-26. Gli ospiti sono galvanizzati dal bel primo set e spingono al servizio (5-9) continuando a difendere con grinta e rimanendo avanti di qualche lunghezza (10-13), ma la Sarca Italia Chef non si fa scoraggiare e con Bisi risale la china infilando un break pesante – con attacco, super difesa e ace  (15-13). Fenoglio cambia il libero (dentro Garelli) e tre errori in attacco di Brescia ridanno fiato agli ospiti (16-17). Block di Candeli su Biglino, poi l’ottimo turno dai nove metri di capitan Tiberti porta i Tucani sul 21-19, ma  Synergy è lì (23 pari). Arriva il muro su Cisolla che dà il primo set ball agli ospiti, annullato da Festi; il secondo lo annulla Bisi, ma al terzo, l’ace di Terepin vale il pareggio (25-27).

Il muro di Brescia sale in cattedra, con Bisi ancora più efficace al servizio e la difesa bianco blu capace di grandi recuperi: (11-3). Tiberti difende come un leone (16-8), Cisolla stampa Borgogno, sistemato in posto 2 con Loglisci e Terpin a banda (20-13). Ristic esordisce in ricezione e si prende anche il punto del 25-18 in pipe. Mondovì non arretra, nonostante le bocche da fuoco bresciane sembrino indiavolate. Cisolla pesta duro per il 10-8, Gallo mura per il 12-9 e Candeli lo imita fermando Biglino al centro. Tiberti crea con un paio di tocchi di prima intenzione e i Tucani volano 17-11, annullando le ambizioni di una pur molto combattiva  Synergy che non molla fino all’ultimo, soprattutto con un solido Terpin. Ceccato e Ristic entrano in seconda linea e aiutano Tiberti a servire l’MVP Candeli al centro che chiude il match (25-20) e tre punti preziosi. Il presidente Ieraci è entusiasta: “E’ stata una partita combattuta, ma i ragazzi sono stati compatti e non hanno lasciata una palla! Mi sono piaciuti molto già la settimana scorsa e continuano a crescere. Vorrei che anche il pubblico continuasse a farsi coinvolgere”.

 

Bisi, 21 punti, due ace e due muri: “E’ stata una partita non facile perché Mondovì giocava con un sestetto mai visto e ha cambiato più volte in corsa. Hanno difeso tutto e spinto al servizio;  non hanno sbagliato quasi niente. Noi abbiamo dovuto adeguarci e sbagliare ancora meno. Bisogna stare sempre con l’acceleratore pigiato e non cedere neppure un minuto in questa stagione”. Coach Zambonardi: “Di là stasera c’erano tanti giocatori di livello che hanno difeso tantissimo e messo pressione al servizio. Noi siamo stati bravi a ridare ritmo alla gara dopo il secondo set che Mondovì ha recuperato e vinto con merito. Non era facile ripartire da lì e invece i ragazzi hanno giocato con molta pazienza, senza arretrare nelle difficoltà. La panchina quest’anno permette di avere innesti di valore capaci di dare un aiuto concreto per far svoltare la squadra in alcuni frangenti”

Sarca Italia Chef Centrale – Synergy Mondovì 3-1 (28-26; 25-27; 25-18; 25-20)

 

Tabellino

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE: Tiberti 3, Bisi 21, Cisolla 13, Galliani 24,

Festi 10, Candeli 12, Zito (L), Crosatti, Ristic 2 Ceccato. Ne:

Malvestiti, Mijatovic, Franzoni (L). All. Zambonardi.

 

SYNERGY MONDOVI’: Pistolesi 1, Biglino 9, Presta 2; Borgogno 24, Terpin

15; Pochini (L), Loglisci 11, Ristani 4, Garelli (L) Buzzi. N.e.:

Milano,. Coach: Fenoglio.

 

Note:

Ace Brescia 4, Mondovì 4.

Battute sbagliate Brescia 12, Mondovì 9

Muri  Brescia 14, Mondovì  6

Attacco Brescia 52%, Mondovì 45%

Ricezione Brescia 44% (18% perfetta), Mondovì 65% (30% perfetta)

 

Arbitri: Sessolo e Serafin ; addetto video check Artina.

Durata: 31‘ 30’ 25‘ 26’. Totale: 1h52.

Prossimo turno con Brescia che vola a Lagonegro, domenica 10 alle 18.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *