Ok School, torna l’iniziativa “Belli dentro e fuori”: l’evento solidale in favore di SCAIP

In occasione dell’Open Day organizzato sabato 14 dicembre 2019 per far visitare la nuova sede di via Arturo Reggio 12 e presentare l’offerta formativa 2020/2021, OK School Academy riapre le porte alla solidarietà targata SCAIP. La scuola si trasformerà in un vero e proprio salone di bellezza, proponendo a tutti coloro che lo desiderino un trattamento estetico su appuntamento dalle 10:00 alle 18:00. Visto il successo degli scorsi anni, la scuola ha decisamente potenziato l’offerta, impegnando nella giornata circa 100 tecnici tra studenti e docenti, tutti al servizio di chi vorrà farsi bello e godersi un po’ di tempo per sé. Il tutto nelle nuove e ampie aule del centro, che profumano ancora di nuovo.

Novità 2019: Non solo massaggi, trucco e parrucco solidali per lo SCAIP, ma anche un angolo bar per concedersi una merenda in relax a prezzi solidali.

Durante la giornata gli studenti dei percorsi di estetica e di acconciatura, con il supporto dei direttori artistici e dei docenti di OK School Academy, offriranno ai partecipanti ogni tipo di servizio estetico:

ACCONCIATURA: taglio, piega e colore, anche i più eccentrici di gran moda quest’anno

ESTETICA: massaggio rilassante, manicure e cambio smalto, pedicure e cambio smalto, trattamento viso, depilazione completa o parziale

TRUCCO: ritocco, make-up completo, make-up specifico.

Ad ogni partecipante verrà chiesto di donare un’offerta minima che parte dai 5,00 € per i singoli trattamenti e arriva a 20,00 € per la combinazione di più servizi. Oltre ai servizi per il corpo, si potrà godere un break al bar della scuola, attrezzato con ogni squisitezza, che per l’occasione donerà una parte del ricavato sulle consumazioni alla storica Ong bresciana.

I fondi raccolti quest’anno serviranno a finanziare il Progetto Fashion Setter: grazie al microcredito che lo SCAIP eroga in Kenya, tre giovani donne – Sylvia, Risper e Violet, mamma a soli 19 anni – hanno potuto aprire un laboratorio di sartoria in un palazzo della baraccopoli di Nairobi. Le sarte stanno confezionando proprio in questi giorni le coloratissime shopper porta-panettoni in tessuto Kitenge che lo SCAIP sta utilizzando per la campagna di raccolta fondi natalizia.

 Questa storia è solo una delle centinaia a lieto fine che lo SCAIP ha favorito grazie ai programmi di micro-credito in Africa. Dal 2012, ha erogato 200.000 euro suddivisi in piccole tranche (in media 150 euro), dando la possibilità di mettersi in gioco a persone che altrimenti non avrebbero accesso ai normali prestiti bancari. Un circolo virtuoso, che ha permesso a oltre 1.300 famiglie di emanciparsi impegnandosi in un lavoro onesto che, non di rado, ha permesso anche di assumere personale, sostenendo lo sviluppo della microeconomia locale.

Il numero per prenotare il proprio trattamento benessere è 030 3544635. Molti i posti già riservati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.