Associazione Artisti Bresciani: sabato 14 appuntamento con un concerto

Sabato 14 dicembre, alle ore 18, si terrà il concerto “Paolo Chimeri maestro di canto delle orfanelle”.

Interpreti:

Ensemble vocale femminile Sifnos, diretto da Gloria Busi

Caterina Goglione pianoforte

Gisella Liberini, soprano

Giuseppe Laffranchini, violoncello

introduce Mariella Sala musicologa

in programma musiche di Paiolo Chimeri, G. Facchinetti, E. Elgar, F. Kreisler

Ensemble vocale femminile Sifnos

Sifnos è un ensemble femminile le cui componenti provengono da esperienze corali e cameristiche diverse e collaborano, alcune come soliste, con importanti realtà musicali.

Il gruppo spazia in un repertorio vario dal punto di vista storico e stilistico, dalla canzone napoletana ai canti popolari bresciani, dal canto gregoriano al ‘900 storico, approfondito attraverso autori quali Faurè, Poulenc, Ghedini e Bettinelli.

L’ensemble propone spesso repertori “a tema”, in cui predilige brani scritti appositamente da compositori bresciani, quali Luca Tessadrelli, Alberto Donini, Matteo Falloni, Claudio Mandonico, Luca Tononi, Antonio Giacometti, Massimo Priori, Ennio Bertolotti, Tommaso Ziliani e Giancarlo Facchinetti. Significativi a tal riguardo sono stati i Concerti di Quaresima in S. Agata e quelli dell’Avvento in Santa Maria della Carità a Brescia. Recentemente il coro, che è preparato da Gloria Busi, si è aggiudicato la fascia oro al concorso internazionale “Franchino Gaffurio” (Quartiano) e al concorso internazionale di Riva del Garda.

 

Caterina Goglione

Nata a Brescia, ha iniziato gli studi musicali con il M° Paolo Laffranchini e si è diplomata in pianoforte con il massimo dei voti al Conservatorio di Brescia con il M° Sergio Marengoni. 1° premio al Concorso pianistico “Capitanio” di Brescia, 2°Premio al Concorso Nazionale “Città di Velletri” (Roma), in qualità di solista, 2° premio al Concorso internazionale “Città di Stresa” (categoria duo da camera). È stata ammessa ai corsi di perfezionamento dei Maestri. C. Seeman, P. Badura Skoda, A. Ciccolini, L. Palmieri, M. Panciroli, S. Marengoni. Tiene concerti in diverse località e città italiane, sia in veste di solita che in formazioni cameristiche. Nel 2017, durante di XIII Meeting Internazionale “Città di Pedara” (CT) ha ricevuto il premio “Una vita per l’arte”. Ha inciso per le case discografiche SONART di Milano e IMD Music & Web di Roma. È dedicataria di opere dei maestri G. Facchinetti e C.F. Defranceschi del quale ha eseguito opere in prima assoluta.

Gisella Liberini

Nata nel 1987, si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida della M° Daniela Piovani ed è laureata in Legge.

Nel 2010 ha iniziato lo studio del canto con il M° A. Goussev, frequentando successivamente seminari e masterclasses tenuti da insegnanti

Forte. Nel 2016 ha partecipato alla registrazione del CD dedicato al M° Giancarlo Facchinetti, in occasione dei suoi ottant’anni, eseguendo, tra le altre, in prima assoluta le composizioni del M° C. Bonometti “Tre piatti sul letto di Purcell”. Ha lavorato con i bambini delle scuole primarie, sviluppando anche un corso di propedeutica musicale, con l’intento di appassionare i più piccoli alla comprensione e all’apprendimento della musica. Nel 2017 è stata allieva del soprano Carlo Maria Izzo. Attualmente segue i corsi di perfezionamento della M° S. Bianchera Bettinelli presso la Scuola Diocesana Santa Cecilia di Brescia, dove è risultata vincitrice di una borsa di studio al merito. Ha partecipato a concerti e spettacoli teatrali come soprano e come cantante/attrice. Ha collaborato con il pianista M° A. Alberti. Nel 2018 si è esibita presso il Museo del Novecento di Milano ed ha collaborato con il Dèdalo Ensemble, eseguendo in prima assoluta il brano “Ad una zanzara” di Silvia Bianchera Bettinelli.

Giuseppe Laffranchini

violoncello

Ha compiuto gli studi musicali a Brescia, diplomatosi sotto la guida del M° Felice Luscia. Ha ricoperto il ruolo di Primo Violoncello dell’Orchestra Filarmonica e dell’Orchestra del Teatro alla Scala dal 1978 al 2006, collaborando con i più illustri direttori del nostro tempo.

Ha svolto un’intensa attività concertistica con diversi gruppi da camera, principalmente con il “Trio d’Archi di Milano”, con il “Klavierquartett di Milano”, con “Gli Archi della Scala” e attualmente con il “Quartetto di Milano”. Ha insegnato al Conservatorio di Brescia, successivamente al Conservatorio di Milano e all’Accademia di perfezionamento del Teatro alla Scala.

Mariella Sala

musicologa

Bibliotecaria musicale, da decenni si occupa della catalogazione di fondi musicali del territorio bresciano. È responsabile SBN per l’Archivio musicale del Seminario di Brescia e lo è stata anche per la Biblioteca del Conservatorio “Luca Marenzio”. Si occupa specificatamente di ricerca bibliografico-musicale e di storia musicale bresciana, con l’obiettivo di inserire la musica nel contesto culturale generale.

L’ingresso è libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.