E’ già tempo di…veleggiar

I prossimi 11 e 12 gennaio si correranno le prime serie di regate delle rive lacustri, che nel corso del 2020 arriverà a qualcosa come 300 eventi, grandi e piccoli, campionati mondiali, locali, nazionali e veleggiate.

L’11 gennaio va in scena la seconda tappa del Gel-Laser (Regata riservata al singolo Laser con le sue varie versioni Standard e Radial), il giorno dopo la terza del “29° Cimento Invernale”, sigla organizzativa di Fraglia Vela Desenzano, sotto l’egida della Federazione Italiana Vela, super visione del consigliere nazionale Domenico Foschini. Nella prima della gara per le derive della flotta Laser l’affermazione è andata a Davide Ferrari, apprezzato coach dei ragazzi della squadra Optimist desenzanese. Nel Cimento la parte del leone la fanno, come sempre, i Dolphin (8 metri firmato da Ettore Santarelli), che vedono in testa (dopo due giornate) “Twister-Sterilgarda” di Flavio Bocchio, timoniere Mattia Polettini (Fraglia Vela Desenzano). Secondo è “Chinock” di Alfredo Quartini (Cv Gargnano), a bordo il team della veleria One di Verona, terzo “Flipper” di Claudio Sonda e del timoniere Grumelli (Fraglia Desenzano). Quarto, ad inseguire, è il grande favorito “Baraimbo-Terra Serena” di Imperadori-Razzi e Giò Pizzatti (scivolato nelle retrovie dopo la seconda regata), quinto “Insolente” di Giovanni Perani, che precede di una posizione il “N’do it” del bergamasco Francesco Crippa. Tra i Meteor guida Antonio Bragadina (Dielleffe), che porta il suo “Hi Guys” davanti al trentino Ravanelli (Av Trentina), Jacodi dello Yacht Club di Jesolo, la dama della Canottieri Garda Stefania Mazzoni. Si riparte da questi risultati con altre due tappe a disposizione per il Cimento 2019-2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.