Pallavolo, prima di ritorno per l’Atlantide: al San Filippo c’è BCC Castellana Grotte

Un inizio di anno che porta con sé la brutta notizia dell’infortunio a Nicola Candeli – fermato da una lesione del legamento del ginocchio sinistro – e che dunque impone ai Tucani ancora più compattezza e grinta per arrivare all’obiettivo salvezza nel più breve tempo possibile. La prima parte della stagione è in archivio con un sesto posto che è a sole sei lunghezze dalla vetta e a dodici dalla penultima posizione, quella zona rossa da cui continuare a creare distacco.

Per farlo, i Tucani hanno ripreso a lavorare in palestra il 2 gennaio, restando fermi di fatto solo il primo dell’anno, e stanno preparando la gara contro la BCC di Mastrangelo, ora quarta ad un solo punto. La squadra pugliese ha faticato un po’ a trovare l’assetto e ha vissuto alti e bassi che in avvio di stagione l’hanno tenuta lontana dalla ribalta, ma con le ultime 4 vittorie a spese di Ortona e Calci – strapazzate 3-0 in casa -, Santa Croce e Materdomini – nel derby strappato al tie break -, Fabroni e compagni hanno messo in chiaro che ora il binario è quello giusto, quello del treno che vuole puntare al ritorno immediato in Superlega.

All’andata i Tucani hanno fatto tremare le tribune del fortino grottese, conquistando un ottimo punto e vendendo cara la pelle. Il campo dirà domenica dalle 19 se i tempi per Brescia sono maturi per tornare a vincere: “Castellana è un avversario ostico, con Fabroni, Morelli, Vedovotto e Djalma che trovano sempre più ritmo e che sono lanciati nella rincorsa alla vetta – conferma coach Zambonardi -. Noi faremo del nostro meglio per fare punti: la salvezza era e resta l’obiettivo della società, ma se arriva qualcosa di più, sarà solo una bella ricompensa per il lavoro dei miei ragazzi, che ce la mettono tutta ogni domenica. Il bilancio di questa stagione finora è comunque positivo”.

Rispetto allo stop di Candeli, il tecnico sorride amaro: “La fortuna non è mai dalla nostra dopo Natale..Forse dovrei chiedere che i Tucani siano dispensati da quel turno di campionato, perché negli ultimi tre anni ci è sempre costato un infortunio. Oltre a dispiacermi per Candeli, che stava giocando con buona continuità, il mercato è chiuso e dovremo gestire il girone di ritorno con due soli centrali.. Non sarà facile: faremo quadrato e continueremo a lottare, una partita alla volta, contando sul supporto del nostro pubblico che continua a crescere”.

Il sestetto di casa schiererà dunque, oltre al libero Zito, Tiberti e Bisi, Galliani e Cisolla, Festi con Mijatovic, escludendo la possibilità di dare spazio ad Andrej Ristic, poiché quest’anno un solo straniero è ammesso in campo. Gli ospiti contano su Fabroni incrociato a Morelli – secondo miglior realizzatore del campionato con 232 punti – Vedovotto e Moreira in banda, De Togni e Presta (arrivato da Mondovì in cambio di Esposito) al centro. Il ibero è De Santis.

Fischio di inizio alle 19; Pristerà e Prati sono gli arbitri del match, mentre  l’addetto al video check è Finati. Biglietti in prevendita sul sito www.vivaticket.it.

Ospite del progetto Cuore Atlantide sarà la Fondazione Ronald McDonald che a Brescia gestisce una delle Case Ronald, abitazioni a disposizione delle famiglie dei bimbi in cura presso l’Ospedale Pediatrico cittadino, che fino ad oggi ha accolto quasi 1.400 persone, delle quali 109 solo nell’ultimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.