Bagnolo Mella: nuova sede Bagnolo Soccorso e ambulatori ATS

Domenica 19 gennaio ha offerto una mattinata di festa per la comunità di Bagnolo. L’immobile che ospitava in passato la sede del CAG (Centro Aggregazione Giovanile) ha ormai preso una veste del tutto nuova. Risistemato e riqualificato, l’edificio di via Nenni è stato destinato ad ospitare la sede di Bagnolo Soccorso, degli Ambulatori dell’ATS con servizio di continuità e del gruppo di Bagnolo della Protezione Civile. Un ampio spazio di 600 metri quadrati, all’interno del quale è stata realizzata anche una sala di 72 metri quadrati che servirà per incontri, corsi e manifestazione di vario genere ed è stata dedicata alla memoria di Gianluigi Tedoldi, volontario di Bagnolo Soccorso scomparso improvvisamente durante un intervento. Alla presenza di diversi ospiti illustri e dei rappresentanti di molteplici realtà di volontariato della provincia di Brescia si è tenuta l’inaugurazione dei locali dell’ATS e di Bagnolo Soccorso, che, nell’occasione, oltre a ricordare Gianluigi Tedoldi, ha celebrato il ventesimo di fondazione e distribuito le benemerenze ai suoi volontari. Il taglio del nastro ha visto la presenza di Simona Tironi, consigliere della Regione Lombardia e vicepresidente della Commissione sanità e politiche sociali, del direttore generale dell’ATS di Brescia, Claudio Sileo, accompagnato da Ernesto Giacò, responsabile del Distretto di programmazione 3 dell’ATS, dell’architetto Davide Buscaglia, direttore dei lavori, e di Sergio Facchetti, presidente della Federazione Volontari del Soccorso. La cerimonia è stata introdotta dal sindaco Cristina Almici, che con motivata soddisfazione ha sintetizzato i passaggi che hanno condotto all’importante risultato raggiunto per tutta la comunità di Bagnolo e non solo, e dal presidente di Bagnolo Soccorso Onlus, Ermanno Maggioni, che ha ricordato rapidamente quello che l’impegno dei volontari ha reso possibile. Dopo la benedizione (ai locali e alle persone che vi lavoreranno o li frequenteranno) del parroco don Faustino Pari, il fatidico taglio del nastro ha trasformato in realtà quello che fino a poco tempo fa poteva essere considerato poco più di un semplice sogno. Subito dopo, i numerosi presenti hanno iniziato la visita dei locali del rinnovato edificio che raggiungerà la sua piena efficienza quando inizierà l’attività pure del gruppo bagnolese della Protezione Civile. A tal proposito è stato anticipato che l’inaugurazione dell’ultima parte dell’ex CAG verrà effettuata il prossimo 29 marzo. Tutto questo per un intervento dal costo di 670.000 euro (di cui 150.000 euro circa ricevuti quale contributo economico della Regione Lombardia a fondo perduto per l’adeguamento sismico dell’edificio, 80.000 euro messi a disposizione da Bagnolo Soccorso e il resto investito dall’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella), che ha trasformato un edificio ormai vetusto e in disuso da diversi anni nella nuova Centrale Operativa per la gestione delle emergenze del territorio. Un immobile collocato in via Nenni, che copre un’area di 600 metri quadrati, che sono stati suddivisi sostanzialmente a metà (300 metri quadrati a testa) tra gli spazi che verranno utilizzati da Bagnolo Soccorso (che ha partecipato anche economicamente alle realizzazione dell’opera) e da quelli che verranno dedicati ad altri usi. In questi locali sono stati posizionati la sede della Protezione Civile, i servizi dell’Ats (Guardia Medica e servizi vaccinazioni) e quello del veterinario, oltre alla sala riunioni intitolata a Tedoldi. Nel suo insieme un importante fiore all’occhiello in più per la comunità di Bagnolo ed uno spazio dove i bisogni delle persone in difficoltà e la voglia di color che intendono ad aiutare gli altri troveranno d’ora in poi un prezioso punto di incontro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.