Sospendere immediatamente le attività di manutenzione del verde nei condomini.

“ANACI si è immediatamente adeguata ai DPCM del Presidente del Consiglio dei Ministri, prendendo provvedimenti e misure per rendere sicure le attivitàà nei condomini” afferma il presidente regionale Renato Greca. “Il Presidente nazionale Francesco Burrelli, grazie alla collaborazione del nostro Centro studi, ha emanato per tutti gli associati circolari di aggiornamento e linee guida di riferimento. Abbiamo chiesto ai nostri associati di rinviare le assemblee e di sospendere tutte le attività di carattere non urgente e non procrastinabile”.

“Grazie al confronto con ASSOFLORO” prosegue Greca, “siamo sempre più consapevoli dell’importanza del verde nei nostri condomini ma in questo momento di estrema emergenza per la Lombardia e per il nostro Paese, chiediamo in modo esplicito ai nostri associati di sospendere tutte le attività di manutenzione del verde nei condomini e consentire solo interventi nei fabbricati indispensabili per garantire servizi di interesse primario, tramite gli amministratori professionisti”. “Teniamo conto che questi imprenditori avranno un danno economico di grande valore e per molti sarà difficile riprendere l’attività. Speriamo che lo stato preveda i giusti indennizzi e non siano costretti a cessare la loro attività. Hanno tutta la solidarietà degli amministratori ANACI”.

“Approfitto anche per un appello ai sindaci” conclude Greca. “E’ importante che ci aiutino a fare capire ai cittadini che gli assembramenti di persone devono essere evitati anche nei giardini e negli spazi comuni condominiali”.

“Nei giorni scorsi, in mancanza di indicazioni chiare per le attività di manutenzione del verde, abbiamo fatto appello al senso di responsabilità di tutti i nostri imprenditori” dice Nada Forbici, presidente di ASSOFLORO. “Oggi con le indicazioni del nuovo DPCM e le Ordinanze Regionali è chiaro che le attività di manutenzione del verde devono essere sospese. Ma è importante che anche i nostri clienti capiscano che in questo momento di estrema emergenza occorre dare priorità alla salute pubblica e che ognuno deve fare la sua parte per fermare la diffusione del virus. Il verde deve essere motivo di salute, di bellezza, di socialità tra le persone che abitano nei condomini e non. Ecco perché oggi siamo a fianco di ANACI per dire agli amministratori e agli abitanti di casa in condominio: fateci fermare senza conseguenze”. “Torneremo a prenderci cura del vostro verde ancora meglio di prima” conclude Nada Forbici “appena l’emergenza sarà terminata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.