Bowling, il presidente della FISB loda la ripartenza a Brescia

Il movimento bresciano del bowling si è assicurato un record che, anche se non offre trofei o particolari soddisfazioni agonistiche, riveste comunque un significato ben preciso. In effetti i primi allenamenti che hanno segnato la ripartenza dell’attività dopo la lunga sosta dovuta all’emergenza sanitaria si sono svolti sulle piste del Centro Leonessa a Mompiano. Un “segno” che evidenzia sia la voglia di fare e l’entusiasmo dei bowlers di casa nostra che il legame del tutto speciale che unisce la nostra provincia a questo sport.

Un “primato” che non poteva passare inosservato ai vertici della Federazione ed ha ricevuto lo specifico plauso del presidente della Fibs, Stefano Rossi: “Mi sono complimentato con tutto il movimento bresciano per questo pronto ritorno sulle piste – è la sintesi del massimo dirigente nazionale – Si tratta dell’ulteriore conferma della passione che unisce Brescia al nostro sport. A Brescia, inoltre, ci sono alcune figure che potremmo davvero definire storiche che fanno tutto con il cuore e mettono se stessi al servizio del bowling in modo veramente eccezionale. È stato molto importante essere riusciti a tornare sulle piste dopo la lunga fermata forzata ed avere dimostrato che siamo pronti a ripartire nelle necessarie condizioni di sicurezza”. In effetti il presidente Rossi spinge subito il suo sguardo in avanti e ribadisce in modo chiaro quelli che dovranno essere i punti fermi della ripartenza: “La Federazione ha emanato le linee guida per portare avanti il nostro percorso. Sono già ripresi gli allenamenti e l’attività di base, a cominciare da quella amatoriale. Ci siamo documentati attentamente sui protocolli emanati dal Ministero dello sport e dal Comitato Scientifico. Ci sono tutte le premesse per tornare in pista nelle indispensabili condizioni di sicurezza. Nella seconda metà di giugno dovrebbe riprendere anche l’attività agonistica ed abbiamo già predisposto il calendario che ci potrebbe permettere di recuperare l’intera stagione. Abbiamo presentato a tutti i centri norme ben precise, che dovranno essere osservate con il massimo scrupolo”.

In questa ripartenza ricca di entusiasmo del bowling c’è infatti una sorta di premessa fondamentale: “Noi abbiamo diffuso tutte le norme di comportamento per poter tutelare nel migliore dei modi la salute e la sicurezza dei giocatori e di tutte le persone che frequentano i nostri centri. La cosa più importante, adesso, è che tutti si comportino con correttezza e rispetto. Sono queste le colonne irrinunciabili che porteranno a compimento il nostro lavoro per una ripresa in tutta sicurezza”. Per quel che riguarda l’atteggiamento che viene richiesto ai bowlers e ai centri il presidente federale riassume le diverse innovazioni in alcune direttive: “Si dovrà mantenere il distanziamento ed evitare i contatti ravvicinati. Per questo sono state introdotte precise limitazioni sulla presenza dei giocatori nelle aree di gioco e in quelle retrostanti. In ogni pista potranno giocare massimo due persone ed abbiamo studiato un sistema di gioco, che abbiamo chiamato all’italiana, per dare vita ad una specifica sequenza che evita incroci tra i giocatori, sia nell’andare al tiro che nel rientrare nella propria postazione. Naturalmente bisognerà utilizzare le mascherine, le scarpe da gioco dovranno essere costantemente sanificate e i centri forniranno ai giocatori appositi guanti monouso per poter utilizzare gli strumenti da gioco. Con la ripresa degli allenamenti tutto è andato per il verso giusto. Adesso siamo pronti per tornare a gareggiare e per seguire anche le grandi manifestazioni internazionali che sono state posticipate, ma che si disputeranno certamente nei prossimi mesi. L’auspicio – è la conclusione del presidente della Fisb, Stefano Rossi – è che non si debba fare i conti con nuovi problemi e che tutti sappiano di dover dare il loro contributo. Se poi giungeranno tanti esempi di passione, entusiasmo e voglia di fare come quelli che riesce sempre ad offrire Brescia, potremo guardare alla ripresa ancora con maggiore fiducia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.