Continua la fornitura di pacchi alimentari nei comuni bresciani che supera quota 1000

Supportare amministrazioni locali, cittadini e aziende agricole in questa nuova e complessa fase di ripartenza resta una priorità per Coldiretti Brescia. Lo confermano, e si aggiungo agli oltre 1000 già consegnati,  i 100 pacchi alimentari per le famiglie in difficoltà, contenenti pasta, riso, latte, formaggio, farina uova e tanti altri prodotti rigorosamente del territorio, consegnati nei giorni scorsi nei Comuni di Pralboino e Coccaglio e questa mattina a Nave, alla presenza del Sindaco Tiziano Bertoli e del presidente di sezione Coldiretti di Nave Sandro Silvestri.

“Abbiamo prontamente risposto alle richieste dell’amministrazione comunale – racconta Sandro Silvestri – che ha apprezzato la proposta e il concreto lavoro di squadra capace di unire solidarietà, prodotti alimentari di qualità e sostegno all’economia agricola del territorio”. L’iniziativa, avviata Coldiretti Brescia durante il lockdown e tuttora operativa, permette ai comuni di offrire alle famiglie più colpite dall’emergenza prodotti agroalimentari a lunga conservazione al 100% made in Italy, riconoscendo l’impegno degli imprenditori agricoli bresciani e italiani, che non hanno mai smesso di operare per garantire prodotti genuini e qualitativamente garantiti.

Proprio l’attenzione alla qualità e alla provenienza del cibo oggi è elemento di particolare interesse: “l’iniziativa vuole raccontare e promuovere l’importanza del consumo di prodotti agroalimentari del territorio – sottolinea il Direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano –   oggi più che mai i cittadini sono attenti all’indicazione dell’origine degli alimenti in etichetta, numerosi passi in avanti sono stati fatti nella trasparenza verso i consumatori, ma la strada è ancora lunga. Uniamo le forze perché questo obbligo venga esteso a tutte le filiere alimentari, valorizzando le nostre eccellenze e tutelando la salute degli italiani”.

Il progetto non finisce, per ulteriori informazioni e per prenotare la fornitura dei pacchi made in Italy, potete contattare Coldiretti (sara.vecchiati@coldiretti.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.