Il Gruppo Brescia per la Scuola organizza un’assemblea pubblica

Lunedì 22 giugno alle ore 18.30 si terrà un’assemblea pubblica al Parco Jan Palach di Via Tommaseo (al coperto, sotto la pensilina) organizzata dal Gruppo Brescia per la Scuola. Il Gruppo è nato a seguito dell’incontro promosso dal Comitato Genitori Scuola Primaria Calini sulle Priorità della Scuola, che ha avuto luogo il 15 giugno (sempre presso il Parco) con la partecipazione di 20 realtà del territorio tra comitati genitori, insegnanti e professionisti del terzo settore, che hanno concordato alcuni punti fondamentali sui quali concentrare energie e risorse.

 I temi principali individuati come prioritari dal Gruppo Brescia per la Scuola sono: la mappatura delle scuole della città, l’individuazione di spazi alternativi ed aggiuntivi atti a garantire il distanziamento, la tempistica di questo lavoro, la garanzia dei servizi accessori (mensa, anticipato e prolungato), le risorse umane ed economiche che il Comune è disposto a mettere a disposizione. L’obiettivo è quello di avere a settembre la scuola aperta, con i bambini in presenza e tutti i servizi attivi.

 “Il nostro interlocutore più diretto resta il Comune di Brescia” affermano dal Gruppo “non abbiamo come scopo la contestazione, bensì l’organizzazione e il confronto tra genitori, insegnanti e realtà che si occupano di bambini. Dopo un primo confronto sul tema, servito a individuare referenti e condividere opinioni, abbiamo invitato a partecipare all’assemblea del 22 giugno le autorità competenti: il Sindaco Emilio Del Bono e gli assessori, rispettivamente alla Pubblica Istruzione e alla Valorizzazione del Patrimonio Immobiliare e Rigenerazione Urbana, Fabio Capra e Valter Muchetti”.

 Oltre ai componenti del Gruppo hanno già confermato la partecipazione, attraverso i loro rappresentanti, i genitori di altre scuole pubbliche primarie e secondarie di primo grado della città, a cui vanno ad aggiungersi alcune scuole private e comitati di scuole dell’infanzia.

 L’elenco comprende oltre 50 realtà del mondo scolastico bresciano, e si prevedono ulteriori adesioni entro la giornata di lunedì.

 Il Gruppo Brescia per la Scuola ha già deciso di aderire alla manifestazione a livello nazionale del 25 giugno: “A livello nazionale la scuola non è una priorità e vogliamo che lo diventi. La scuola in questo momento necessita più che mai di risorse, necessarie per riavviare la scuola in presenza. Più insegnanti dovranno essere messi a disposizione per poter garantire lezioni in sicurezza, la scuola deve ripartire e deve farlo riaprendo le porte a tutti i bambini. Manifesteremo a livello nazionale con molte altre città italiane con il Comitato Priorità alla Scuola, giovedì 25 giugno (a Brescia in Piazza Vittoria, ore 18, in via di definizione le modalità a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Covid 19)”.

 Il Gruppo Brescia per la Scuola è ad oggi composto da: genitori e rappresentati della Scuola Primaria Calini, del Comitato Genitori Calini, Scuola Primaria 28 Maggio, Istituto Comprensivo Centro 3, Istituto Comprensivo Est 1, Scuola Primaria Torricella, Istituto Comprensivo Est 3, Scuola Primaria Boifava, Istituto Comprensivo Nord 2, Istituto Comprensivo Nord 1, Rodari, Ass. Via Milano, Scuola Primaria Battisti, Scuola Primaria Casazza, Scuola Primaria Fermi, Istituto Comprensivo Sud 2, Deledda, Oratorio San Giovanni e San Faustino, Istituto Comprensivo Centro 2, Carmen Street.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.