Approvato in consiglio comunale il rendiconto finanziario

Nella seduta del Consiglio comunale di ieri, 6 luglio 2020, tenutosi in videoconferneza, è stato approvato, al primo punto all’ordine del giorno, il rendiconto finanziario 2019. L’Amministrazione Comunale, con il riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi, ha rilevato che dal conto del bilancio risulta un avanzo di amministrazione di 462.275,94 € di 236.845,62  di fondo vincolato per crediti di dubbia esigibilità, 151.109,93 € per il fondo contenzioso (contenzioso Neverland) ed 15.000,00 € per vincoli vari, certificato dal Revisore dei Conti. Sono stati rispettati i limiti di indebitamento e del divieto di indebitarsi per spese diverse da quelle d’investimento e non sono stati riconosciuti debiti fuori bilancio. Le operazioni in conto capitale per investimenti effettuate ammontano ad un valore di euro 1.100.000,00 €. Per il Sindaco Giovanni Battista Sarnico: “L’approvazione del rendiconto finanziario conferma tutti gli indicatori virtuosi del bilancio che garantisce sempre nuovi e maggiori servizi per i cittadini”.

Dopo l’approvazione del consuntivo 2019 all’ordine del giorno l’approvazione delle aliquote IMU 2020, che hanno confermato i valori del tributo del 2019, ma con la novità dell’assorbimento della TASI previsto della Legge di Stabilità 2020, approvata nel dicembre scorso dal Parlamento. Il Comune di Ospitaletto ha introdotto la riduzione del 30% della tariffa per tutte le attività economiche che hanno subito una chiusura o una riduzione del fatturato a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e, inoltre, sono state eliminate tutte le sanzioni e gli interessi fino al 31 ottobre 2020 per i pagamenti dell’acconto IMU, con scadenza 16 giugno 2020, sempre al fine di ridurre gli effetti derivanti dall’epidemia in corso, per i soli codici tributo da riconoscere al Comune per le attività economiche che abbiano subito una chiusura e una riduzione del fatturato a seguito dell’emergenza sanitaria. Approvate dal consiglio anche le tariffe della tassa sui rifiuti (Tari), in conformità col piano finanziario del servizio di gestione e con le novità introdotte dall’Arera ancora a ottobre dello scorso anno, sono state confermate le tariffe del 2019, procedendo entro dicembre di quest’anno all’aggiornamento del PEF (piano economico finanziario); eventuali conguagli tra costi e tariffe, andando a ripartirsi nei successivi tre anni (a partire dal 2021): azioni che hanno consentito comunque all’Amministrazione, già  delibera della Giunta Comunale n. 44 dell’01.06.2020 di “una riduzione della TARI del 30% per le imprese che hanno subito una chiusura e una riduzione del fatturato a seguito dell’emergenza sanitaria”. Per l’assessore all’Ambiente Luca Radici: “Quest’anno abbiamo confermato le tariffe per la gestione e la differenziazione dei rifiuti che si è attesta già ben oltre l’80% (dati a fine 2018) per la raccolta differenziata, ma più fondamentale per quest’anno è il 30% di scontistica sull’intera tariffa per le imprese con utenze non domestiche che ne faranno richiesta”. Per fare richiesta delle agevolazioni sono disponibili tutti i moduli on line sul sito www.comune.ospitaletto.bs.it: richieste ancora aperte e lo saranno sino ad agosto.

Il consiglio comunale ha approvato infine una mozione per il restauro della “Santella dei morti del Tabài” che si trova in prossimità di via Seriola e via Padana Superiore (vedi foto, ndr), alla quale verrà posta una targa commemorativa in ricordo dei defunti ospitalettesi durante il tempo della pandemia da CoViD-19. Per questa mozione, via libera all’unanimità dall’intero consiglio comunale. Per il sindaco Sarnico: “Le Santelle del “Tabai” sono un segno antico ed a tratti sconosciuto per numerosi residenti e pertanto la scelta di valorizzare questo luogo antico a memoria delle vittime del covid-19 è una scelta che consente di rimettere al centro della nostra comunità questo luogo sacro, oltre a conservarlo con intervento di restauro conservativo dei manufatti murari e degli apparati pittorici. Bene ora impegnarsi a restaurare la “Santella dei morti del Tabài”, per valorizzare questo luogo sacro, antico, e quando il tempo dell’emergenza sarà superato, ponendo una targa di commemorazione degli ospitalettesi che sono deceduti durante il periodo della pandemia da CoViD-19. Per non dimenticare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.