Venerdì 24 Luglio nuovo webinar sul mercato del credito organizzato da Ance Brescia, Pavia, Cremona e Mantova

Dopo il partecipato incontro su piattaforma Zoom dello scorso venerdì sul tema “Strumenti finanziari a supporto della liquidità e dello sviluppo”, Ance Brescia, in collaborazione con le Associazioni costruttori edili di Pavia, Cremona e Mantova, propone a imprese e professionisti del settore un secondo appuntamento dedicato alle misure a sostegno della liquidità aziendale.

In programma venerdì 24 luglio, alle 14.30, il webinar “Credito d’imposta 4.0” illustrerà ai partecipanti il tema richiamato dal titolo dell’incontro e le variazioni alle agevolazioni per gli investimenti in beni strumentali, introdotte dalla Legge di Bilancio 2020. A spiegare gli argomenti proposti dall’incontro gli esperti di due realtà lombarde: Claudia Pellegrino e Stefano Gualuppini, rappresentanti della Pellegrino Consulting, società bresciana certificata che opera nel settore della finanza agevolata per le imprese; Alessandra Flaviani e Luca Rebora di Confidi Systema, realtà di Milano che offre alle piccole e medie imprese strumenti di credito personalizzati e innovativi.

La rinnovata sinergia messa in campo dalle associazioni edili lombarde è finalizzata a sostenere gli imprenditori e i professionisti in questa delicata fase economica post-lockdown, in cui le aziende vivono forti difficoltà nell’accesso al prestito bancario. Organizzando incontri di formazione sul mercato del credito per le pmi, le quattro associazioni territoriali vogliono offrire utili approfondimenti sugli strumenti messi a disposizione dal Governo per sostenere la liquidità aziendale.

Si ricorda che l’invito al webinar di venerdì è esteso a tutte le imprese edili bresciane, a quelle associate alla Cassa edile e agli Ordini professionali dei rispettivi territori.

Per iscriversi compilare il modulo presente sul sito www.ancebrescia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.