Lavoratori dello spettacolo e Air Italy: due questioni molto importanti per la Lombardia

“Le problematiche dei lavoratori dello spettacolo e dei dipendenti di Air Italy sono problemi che toccano in maniera diretta molti cittadini lombardi”. Ad affermarlo è il Consigliere regionale del M5S, Dino Alberti.

 

“Da tempo mi sono interessato alle due tematiche che vedono, nel complesso, migliaia di persone coinvolte. Dal momento in cui è esploso il caso dei licenziamenti di circa 1.500 dipendenti di Air Italy dovuta al deposito della richiesta di liquidazione da parte della società, ho posto la mia attenzione a tutta la vicenda. Allo stesso modo mi sono interessato delle difficoltà dei lavoratori dello spettacolo che hanno raggiunto il loro apice durante l’emergenza dovuta alla pandemia da Covid-19”.

 

“Ciò che di concreto ho fatto è stato il chiedere l’attenzione dei Ministeri competenti, in particolare quello del lavoro. Per entrambi i temi la Ministra Nunzia Catalfo si è detta disponibilissima a risolvere, per quanto di sua competenza, entrambe le questioni”.

 

“Per quanto riguarda Air Italy, nella giornata di domani è previsto proprio al Ministero del lavoro l’incontro con i liquidatori della società e la prossima settimana quello con le parti sociali. Questo incontro messo in calendario con i sindacati ha scongiurato lo sciopero dei lavoratori della compagnia aerea che era previsto per oggi”.

 

“Per i lavoratori dello spettacolo, come consiglieri regionali del M5S stiamo facendo da intermediari con la Ministra e le stiamo trasmettendo tutte le istanze raccolte dai lavoratori con cui siamo in continuo contatto. Anche su questo fronte la Ministra Catalfo ha dato piena disponibilità per discutere delle problematiche che i lavoratori del settore hanno incontrato nel periodo acuto della pandemia e stanno continuando ad avere tuttora. Inoltre si è resa disponibile a discutere rispetto a quello che è il tema più importante per tutto il loro settore, ossia quello delle questioni contrattuali”.

 

“Voglio ricordare – conclude Alberti – che il settore dello spettacolo è importantissimo non solo per la cultura che possono trasmettere i suoi lavoratori, fondamentale per l’arricchimento di ogni singolo individuo, ma anche per l’economia nazionale e in particolar modo per quella lombarda dove lavoratori e fatturati risultano essere più elevati rispetto alle altre regioni d’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.