Luca Virgili è il nuovo direttore di Cna Brescia

La Cna di Brescia ha un nuovo direttore: nei giorni scorsi il consiglio territoriale, guidato da Eleonora Rigotti, ha conferito l’incarico a Luca Virgili. Bresciano, 38 anni, è laureato in Consulenza aziendale e libera professione all’Università degli studi di Brescia con 110 e lode. Vanta una grande esperienza in ruoli dirigenziali nel settore delle piccole e medie imprese, dei servizi alle imprese e nella cooperazione. Negli ultimi quattro anni è stato operation manager di una società cooperativa multiservizi che conta 250 dipendenti.

È stato selezionato per il ruolo di direzione della Confederazione nazionale dell’artigianato di Brescia dopo un’approfondita selezione tra decine di altri candidati, tutti con profili medio-alti. Di lui è piaciuto il suo radicamento a Brescia: è nato, cresciuto, formato e ha sempre lavorato sul territorio bresciano, di cui ha una notevole conoscenza del tessuto produttivo.

Permettere agli artigiani di fare gli artigiani e all’associazione di categoria di fare l’associazione di categoria”: questo il suo motto, che ha già iniziato a mettere in pratica nei primi giorni di lavoro nella sede di via Orzinuovi 3 in città. “Vorrei anzitutto strutturare gli uffici di Cna perché siano in grado di anticipare e assolvere a tutte le incombenze burocratiche, amministrative e gestionali che un artigiano o piccola media impresa si trova ad affrontare – esordisce Luca Virgili -, lasciando gli artigiani liberi di svolgere il proprio lavoro. Per deformazione professionale, punterò molto sulla gestione, per renderla fluida ed efficace, in modo che si liberino risorse per attuare nuovi progetti innovativi a supporto della categoria. Vorrei far avvicinare la Cna agli artigiani anche nelle sedi territoriali ed efficientare la struttura, per dare sempre migliori servizi. Da questo punto di vista parto già avvantaggiato, perché In Cna Brescia ho trovato una squadra molto preparata, con grandi margini di crescita”.

Il neo direttore è affiancato dal vice Mauro Savoldi, professionista storico della Cna di Brescia, e supporterà la presidente Eleonora Rigotti nelle grandi sfide che attendono l’associazione nei prossimi anni. “Il sistema della rappresentanza sarà vincente solo se sapremo far vincere il sistema dell’impresa diffusa – dichiara Rigotti -: oggi le piccole medie imprese devono affrontare la sfida delle nuove tecnologie digitali, del 4.0 e della sostenibilità, anche di quella economica. Per far questo servono percorsi di avvicinamento e tanta formazione, servizi e consulenze sempre più avanzati in grado di rispondere alle necessità e potenzialità dell’impresa. La Cna assume qui un ruolo di facilitatore, entrando nei reali bisogni delle imprese e cercando di far avvicinare sempre più le giovani generazioni”.

Guardando avanti, la dirigenza di Cna Brescia è convinta che, per il mondo artigianale e delle pmi, servano misure specifiche e soprattutto semplificazione, regole certe e un fisco a reale misura di impresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.