Bowling, campionato di specialità: Ferretti e Vigani chiudono in testa le qualificazioni

Nell’attesa che l’evoluzione dell’emergenza sanitaria finisca per indicare come potrà proseguire l’attività del bowling, a livello bresciano sulle piste del Centro Leonessa a Mompiano nei giorni scorsi si sono concluse le qualificazioni del doppio del Campionato di specialità. Una fase che, com’era nelle previsioni della vigilia, ha riservato tante emozioni ed ha posto in bella evidenza i migliori bowlers del panorama provinciale. Al termine delle ventiquattro partite disputate, la coppia composta da Mario Ferretti e Giovanni Vigani del Rainbowl Atacama ha conquistato il primo posto con 4366 birilli (per una media di 181,9) davanti a Franco Guarienti e Umberto Stanga del Game City Fonderia Marini, che hanno raggiunto quota 4227 (a 177 di media). In terza posizione si sono piazzati altri due portacolori del Game City, Giorgio Baiguera e Luca Margini, che hanno totalizzato 4127 birilli, precedendo così Pier Bonfadini e Franco Forti (Rainbowl) e Claudio Rubagotti e Bruno Zanola che si sono classificati nell’ordine per l’inezia di sedici birilli, rispettivamente 4061 e 4045. Il sesto ed ultimo posto utile per accedere alla finale provinciale è andato a Tommaso Solfrini e Christian Pasotti del Rainbowl, che con 3944 birilli sono riusciti ad avere la meglio letteralmente allo sprint dei compagni di squadra Nicola Cosio e Stefano Pelamatti che si sono fermati a quota 3922, a soli ventidue birilli dalla qualificazione. Questi i risultati di una qualificazione che ha saputo tener fede alle aspettative della vigilia. Adesso, secondo il programma originale, la parola dovrebbe passare alla squadra, ma visto il delicato momento che stiamo vivendo, sarà l’evoluzione dell’emergenza sanitaria a definire come il Campionato bresciano di specialità potrà completare il suo sempre avvincente percorso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.