Tredicesimo report di monitoraggio sull’andamento del servizio di TPL Extraurbano nei primi giorni del 2021

Facendo seguito alle ultime prescrizioni normative in tema di contenimento del contagio da Coronavirus (DPCM 3 novembre 2020, Ordinanza del Ministero della Salute del 24.12.20, D.L. n.1 del 05.01.21 e Ordinanza Regionale n. 676 del 08.01.21) fino al 25.01.2021 gli Istituti di Istruzione Secondaria di II Grado potranno svolgere in presenza le sole attività laboratoriali.

Nel dettaglio, come già restituito nel precedente report n. 12, dei circa 65.000 studenti che costituiscono la popolazione studentesca del bacino di Brescia (sono stati considerati gli Istituti statali, paritari e CFP regionali) circa il 25-30% (e cioè 15-20.000) hanno la necessità di frequentare i laboratori. Le modalità e le quantità di accesso ai laboratori variano giorno per giorno, dal lunedì al sabato, in relazione alle specifiche necessità organizzative degli Istituti e prevedono una frequentazione media che varia da circa 3.500 a 5.000 studenti al giorno (il sabato in numero ridotto).

Il servizio attualmente erogato (fino al 24.01.2021), seppur significativamente ridotto rispetto al servizio dello stesso mese del 2020, garantisce comunque sia agli studenti frequentanti i laboratori, sia ai lavoratori pendolari, l’utilizzo dei mezzi del TPL. L’attività di monitoraggio dell’adeguatezza del servizio aggiunta all’esiguo numero di segnalazioni e di richieste di azioni correttive di questi giorni, dimostra in larga misura questo assunto.

Nel dettaglio è stato immediatamente risolto un problema posto alla nostra evidenza dall’Istituto Tassara-Ghislandi di Breno con conseguente ri-attivazione di una corsa.

Si è altresì risolta la problematica riguardante l’I.I.S. Castelli, ampiamente ripresa dalla Stampa locale, anche se va rilevato come la riapertura dei laboratori, così come prospettata e comunicataci dalla Dirigente dell’Istituto Castelli, prof.ssa Tebaldini, era risultata meritevole anche del supporto dei necessari mezzi di trasporto che come Agenzia avremmo prontamente garantito, a garanzia degli studenti.

Nel contempo, grazie al lavoro congiunto, svolto in seno al Tavolo Prefettizio, dall’Agenzia, dalle Aziende titolari dei contratti di TPL, dall’Ufficio Scolastico Provinciale, è già stato predisposto il programma di esercizio dell’intero bacino provinciale, da erogarsi alla nuova frequentazione in presenza dell’attività didattica, ad oggi prevista per il 25.01.2021. Tale livello di servizio, grazie all’implementazione delle corse, garantirà il doppio turno di ingresso e di uscita degli studenti in presenza, così come concordato con gli istituti, nel rispetto della regolamentazione vigente sui livelli massimi di riempimento dei mezzi pubblici, pari al 50% della loro portata nominale.

Considerata la complessità del sistema dei trasporti e di quello scolastico si ritiene indispensabile che ulteriori modifiche agli orari di ingresso e di uscita degli Istituti scolastici, queste da scongiurare, siano comunicate anticipatamente all’Agenzia per poter individuare e possibilmente correggere disequilibri nel carico dei mezzi e negli orari delle corse con particolare riferimento alla ripresa delle lezioni in presenza prevista dal 25.01.21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.