Chiari: Approvata la ciclabile del Santellone

Una pista ciclabile da 750mila euro a servizio del Santellone. È ufficiale: l’opera su cui l’Amministrazione del Sindaco Massimo Vizzardi ha garantito impegno e dedizione adesso vedrà la luce. La Giunta ha infatti deliberato l’impegno di spesa e la sua realizzazione proprio in questi giorni. L’approvazione definitiva avverrà in Consiglio comunale l’1 marzo, quando sarà votata la necessaria variazione di bilancio.

Nello specifico, la pista ciclabile verrà realizzata in due lotti. Il primo lotto partirà dalla rotonda di viale Zanini e arriverà all’inizio dei marciapiedi del centro abitato del Santellone (più di un chilometro e mezzo); il secondo lotto è rappresentato dai circa 400 metri da via Santissima Trinità proprio fino al sottopassaggio di viale Zanini. Inoltre, verrà realizzato anche il collegamento con la variante Sp17.

In tutto, si tratta di un percorso ciclabile a doppio senso di marcia di circa due chilometri, da realizzarsi in modalità sedime autonomo: significa che la pista non sarà semplicemente a lato della carreggiata, ma sarà divisa da questa da oltre un metro e mezzo di area verde, per una maggiore sicurezza.

Infine, nell’importo di spesa è anche prevista la sua illuminazione.

Con quest’opera si aggiunge un altro tassello al grande piano di riprogettazione verde della città: un tema molto caro all’Amministrazione Vizzardi che ci lavora incessamente fin dal primo mandato (basti pensare al Polo delle Primarie e delle Secondarie, alle nuove piantumazioni, al progetto Lumen per la conversione a LED dell’illuminazione pubblica e a molto altro).

«La ciclabile del Santellone è uno dei progetti strategici dell’Amministrazione che fa parte del nostro lavoro sulla mobilità alternativa, nel quale le ciclabili hanno ruolo di grande importanza – ha commentato il sindaco, Massimo Vizzardi -. Con questa ciclabile si va a unire la zona del Santellone con il centro e con il resto del territorio: era un impegno concreto che avevamo preso e come gli altri, lo stiamo realizzando. Pandemia permettendo, in futuro vorremmo anche organizzare dei momenti di incontro con la cittadinanza, e in particolare proprio con i residenti del Santellone, per illustrare al meglio l’opera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.