Giovani agricoltori, al via nuovo bando regionale

Si apre il 17 marzo il nuovo bando della Regione Lombardia dedicato agli under 40 che vogliono avviare una azienda agricola. Sono a disposizione, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale, 1,5 milioni di euro. Il decreto è stato pubblicato questa mattina sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia.

“Continuiamo a investire – ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia – per il ricambio generazionale nella prima regione agricola d’Italia. L’agricoltura del futuro ha bisogno di nuove idee, di nuovi metodi di trasformazione delle materie prime e di strumenti innovativi. Con l’attuale Programma di sviluppo rurale abbiamo già dato 29 milioni di euro a 1.141 ragazze e ragazzi Lombardi che hanno scelto il settore primario per avviare una attività o subentrare a nonni o genitori”.

“Coniugare la sostenibilità ambientale a quella economica delle imprese – ha aggiunto l’assessore – è la sfida del futuro per l’agricoltura. Avere migliaia di giovani che scelgono questo settore e intendono affrontare questa evoluzione green certifica una sensibilità crescente e una corretta visione dell’agricoltura come principale attività ambientale dell’uomo. Per questo la Regione ha deciso di raddoppiare i premi di insediamento: passano da 20.000 a 40.000 euro per le aziende di pianura e da 30.000 a 50.000 euro per quelle di montagna”.

“Questi 1,5 milioni – ha concluso l’assessore Rolfi – saranno poi integrati con le risorse del Regolamento di transizione non appena arriverà il via libera dalla Commissione Europea. I giovani vedono questo settore come attrattivo anche a livello economico. Del resto, la Lombardia è prima in Italia sia per produzione agricola, con 7.7 miliardi di euro su 57 miliardi totali a livello nazionale, che per valore della trasformazione con 3.6 miliardi di euro sui 31 italiani”.

Di seguito il numero di aziende agricole under 40 avviate con il contributo regionale dal 2014 a oggi e la somma erogata dalla Regione Lombardia:
Bergamo                241 aziende         6.820.000 euro
Brescia                   229 aziende         5.850.000 euro
Como                       51 aziende         1.430.000 euro
Cremona                  45 aziende           900.000 euro
Lecco                       28 aziende           740.000 euro
Lodi                        13 aziende           270.000 euro
Monza Brianza      4 aziende             80.000 euro
Milano                  24 aziende           480.000 euro
Mantova              150 aziende         3.000.000 euro
Pavia                   165 aziende        3.950.000 euro
Sondrio              170 aziende        5.100.000 euro
Varese                  21 aziende           570.000 euro

Totale complessivo: 1.141 aziende 29.190.000 euro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.