Premiazioni del Progetto di Educazione Alimentare di Coldiretti Brescia 2021/2022

“Anche quest’anno abbiamo portato avanti con impegno ed entusiasmo un progetto importante, che ha coinvolto migliaia di bambini bresciani con attività educative e divertenti in tema di cibo sano e agricoltura. Il nostro scopo è rendere le nuove generazioni più consapevoli della realtà che le circonda, della bellezza e della varietà del mondo agricolo, delle eccellenze realizzate sul territorio e del grande lavoro che c’è dietro ognuna di esse. E anche trasmettere ai ragazzi la bontà dei nostri cibi, che hanno il profumo della tradizione ma vengono prodotti in modo sempre più innovativo, smart e sostenibile”. Questo il messaggio di Nadia Turelli, vice presidente di Coldiretti Brescia e delegata provinciale Donne Impresa Coldiretti in occasione della festa conclusiva del Progetto Scuola 2021/2022, negli spazi all’aperto dell’agriturismo Dosso Badino di Monticelli Brusati. Ospiti delle imprenditrici agricole Alessandra e Carola Morandi, insieme agli studenti e alle insegnanti degli istituti coinvolti, Massimo Albano, direttore di Coldiretti Brescia, Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi, Paolo Musatti, sindaco di Monticelli Brusati, Giuseppe Bonelli, direttore dell’Ufficio Territoriale Scolastico di Brescia, Federica di Cosimo, UTS Brescia, Enrico Linetti, amministratore delegato di Cobo con  Gino Mainardi ing. di Cobo e, in rappresentanza del gruppo Donne Impresa di Coldiretti Brescia, Vittoria Urgnani e Sonia Moletta.

Una mattinata di quiz, con le finalissime dei “Campionati dell’Agricoltura”, guidate da Sara Vecchiati, Erica Ziliani e Luca Riva, ma anche di visita alla fattoria degli animali, di picnic a km zero e tanto divertimento per i ragazzi delle scuole primarie bresciane. In particolare, tra le finaliste del progetto di Coldiretti Brescia, realizzato in collaborazione con l’UTS di Brescia, quattro classi quarte degli istituti di Mazzano, Trenzano e Sabbio Chiese, che si sono sfidate a suon di curiosità e di approfondimenti sul mondo agricolo bresciano, sull’agroalimentare e sull’educazione civica. A vincere, tra gli applausi e l’entusiasmo, gli studenti della IV A e IV B della scuola di Trenzano, che hanno battuto in finale i ragazzi della IV B di Sabbio Chiese. Sul terzo gradino del podio la classe IV A di Mazzano, seguita dalla IV A di Sabbio Chiese.

La premiazione si è aperta con i saluti del sindaco Paolo Musatti, che ha sottolineato l’importanza di conoscere e promuovere il territorio anche attraverso iniziative educative rivolte ai ragazzi. “È fondamentale diffondere una nuova cultura del cibo tra le giovani generazioni – commenta l’assessore regionale Fabio Rolfi -. Un consumatore consapevole, attento alla provenienza e alla stagionalità dei prodotti, contribuisce a migliorare l’ambiente in cui viviamo e a dare valore aggiunto al lavoro degli agricoltori. I ragazzi sanno diffondere le buone pratiche anche nell’ambito familiare. Per questo il lavoro di Coldiretti risulta particolarmente importante anche per il presente e non solo in chiave futura”.

Giuseppe Bonelli, direttore dell’UTS di Brescia, aggiunge: “E’ un piacere tornare a celebrare, in presenza, la conclusione di questo percorso che ci vede ogni anno al fianco di Coldiretti per promuovere l’educazione alimentare e gli stili di vita sani. Ringraziamo anche le insegnanti, i dirigenti scolastici e le famiglie dei ragazzi per l’impegno nell’organizzare la partecipazione delle classi all’iniziativa”.

Si conferma anche la collaborazione con Cobo, azienda bresciana all’avanguardia nel settore dell’innovazione tecnologica per l’agricoltura. “Come azienda storicamente impegnata nel fornire strumenti e tecnologie di ultima generazione – commenta l’amministratore delegato Enrico Linetti – riteniamo importante offrire un contributo concreto alla sensibilizzazione dei giovani per fargli comprendere le opportunità professionali legate al settore agricolo”.

Al termine della mattinata, l’annuncio dei vincitori degli elaborati realizzati dalle classi che hanno partecipato al progetto scuola 2021/2022, esposti nel cortile dell’agriturismo. Per la categoria scuola dell’infanzia, il primo premio è andato alla struttura di Cemmo di Capo di Ponte, mentre la IV A di Castelletto di Leno si è aggiudicata il premio della scuola primaria. Per la scuola secondaria di primo grado hanno vinto invece i ragazzi di Sarezzo e per la secondaria di secondo grado il premio è andato alla II A dell’Istituto Einaudi di Chiari.

“Chiudiamo con successo anche questa edizione del progetto scuola – conclude il direttore di Coldiretti Brescia Massimo Albano – con la speranza di poter organizzare per il prossimo anno tante attività in presenza e una grande festa, coinvolgendo ancora più scuole e aprendo nuove collaborazioni con le realtà imprenditoriali del territorio”.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.