Elettori in famiglie con Reddito di cittadinanza in Italia

Floriano Massardi (Lega): “Numeri fallimentari che impongono profonda revisione criteri di accesso. Con Lega al Governo risparmi ottenuti andranno a famiglie e imprese contro caro bollette”

In Italia gli elettori in famiglie con il Reddito di Cittadinanza sono 1,6 milioni, cioè il 3% dell’elettorato. In Campania il dato è al 15%, in Sicilia a 13%, in Calabria al 12%, in Puglia all’8%, mentre in Lombardia si ferma al 2% e in Veneto all’1%.

“Questi dati impongono una seria riflessione su uno strumento di sostegno per gli indigenti che troppo spesso, e ormai senza più scalpore mediatico, viene elargito a delinquenti, pregiudicati, extracomunitari o semplici fannulloni, con macroscopiche disparità territoriali tra Nord e Sud, che godono di un contributo che non gli spetta togliendo risorse a chi ne ha legittimamente diritto”

Così Floriano Massardi Consigliere regionale e vicecapogruppo della Lega al Pirellone.

“Come mostrato dai dati riportati da Sky tg24, solo il 5% del totale dei percettori del Rdc ha effettivamente trovato e accettato un impiego. Numeri fallimentari a fronte delle decine di migliaia di segnalazioni di furbetti molti dei quali addirittura non residenti in Italia”.

“Per questo motivo è urgente modificare i criteri per accedere al Rdc e – come propone la Lega – il prossimo Governo di centrodestra lo farà nelle sue prime disposizioni. I risparmi ottenuti dal taglio di chi percepisce ingiustamente il sussidio dovranno andare a sostenere le famiglie più fragili e le imprese contro il caro bollette per salvare posti di lavoro” conclude Massardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.