Brescia batte Bergamo nel test match di Alzano

Brescia vittoriosa contro Olimpia nel test match di Alzano Buon ritmo nel test amichevole tra Olimpia e Atlantide chiuso da Brescia per 3-1. Gioco più fluido e continuo per i Tucani che mostrano una crescente intesa. Ora la trasferta a Ibiza e poi ultimo allenamento pre-campionato contro Pordenone.

 

Alzano Lombardo (BG) – Nella serata promossa da AVIS e con una buona risposta di pubblico in tribuna al palazzetto di Alzano, Olimpia Bergamo e la Centrale Sferc McDonald’s hanno dato vita a un interessante test match con due set controllati da Brescia e i successivi due che hanno visto il ritorno dei padroni di casa, incapaci però di chiudere a loro

favore: vincono i Tucani 3-1, dimostrandosi più caparbi.

Coach Spanakis schiera Garnica e Adamajtis, Tiozzo e Shavrak in banda, Erati e Cargioli al centro e Innocenti libero.

Zambonardi risponde con Tiberti e Bisi, Cisolla e Milan laterali, Valsecchi e Candeli al centro con Scanferla libero.

Sostanziale equilibrio in avvio con i muri orobici di Cargioli e Adamajtis a rispondere agli attacchi di Cisolla e Candeli (5 punti a testa). Dopo un primo break (17-15), Bergamo aggancia a 18 e supera, approfittando di un’invasione di Brescia che però resta in scia: Cisolla ferma Adamajtis a muro e Candeli chiude il 24-22. Un errore al servizio di Bergamo consegna il parziale agli ospiti.

Tucani spumeggianti alla ripresa: Tiberti può servire con agilità tutte le sue bocche di fuoco che, oltre ad andare a segno in attacco, toccano tanto a muro. Candeli ferma Adamajtis per il 18-12; Felice Sette rileva Tiozzo; Cargioli blocca Cisolla e accorcia (22-18), ma Valsecchi in primo tempo e un nuovo errore dai nove metri di Shavrak fermano lo score

sul 25-21 per Brescia. Proprio la banda  ucraina è artefice della riscossa di Olimpia: con due muri e due attacchi stacca i Tucani 8-3 e costringe Zambonardi al primo time out del match. Spanakis inserisce Romanò in posto 2 e ributta in mischia Tiozzo per Shavrak. Valsecchi passa al centro (9-12) e Ciso si fa largo tra le mani del muro orobico (10-15). Bergamo è più efficace in attacco e riesce ad avere ragione di Brescia, che pure non cede facilmente le armi (25-21). Nel quarto parziale, in campo ci sono Crosatti per Cisolla e Signorelli per Candeli, ma sono Romanò e Milan a dettare il ritmo dei primi scambi che portano Bergamo sul 6-4. Sette ferma Milan, ma Bisi e la banda biancoblu si fanno sentire e rispondono alle botte del giovane opposto orobico.

Brescia recupera il break di 5 punti che la separa da Bergamo, aggancia a 16 con un muro di Signorelli e supera con un block di Crosatti.

Valsechi sigla il 22-19 e Milan chiude la rimonta e  il match sul 25-23.

Coach Zambonardi: “Ho visto un crescendo tecnico, ma soprattutto di grinta e determinazione. Oltre alla consueta spinta di Tiberti e Cisolla, si comincia a vedere la risposta della squadra che ha giocato con più tensione e voglia di fare, senza mollare e recuperando bene il quarto set. C’è ancora lavoro da fare, ma stasera abbiamo fatto bene al servizio e in ricezione; abbiamo toccato più palloni a muro e sono soddisfatto”.

Dopo la trasferta internazionale di Ibiza, per la Centrale l’ultimo test match sarà domenica 7 ottobre contro la neopromossa in A2 Pordenone.

 

Tabellino

OLIMPIA BERGAMO – CENTRALE SFERC McDONALD’S  1 – 3 (23-25; 21-25; 25-21;

23-25)

 

Brescia: Tiberti 1, Bisi 16, Cisolla 10, Milan 20, Valsecchi 9, Signorelli 3, Candeli 7, Crosatti 1, Scanferla (L), Catellani. All.

Zambonardi.

 

Olimpia Bergamo: Garnica 4, Adamajtis 11, Shavrak 10, Tiozzo 10, Cargioli 10, Erati 8, Innocenti (L1), Romanò  10, Sette 9, Cioffi, Franzoni. Ne: Cogliati, Gritti, Marzorati. All. Spanakis

 

Muri: Brescia 7;Bergamo 9

Ace: Brescia 3; Bergamo 6

Battute sbagliate: Brescia 15; Bergamo 17

Errori: Brescia 24; Bergamo 29.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.