Bowling: bilancio positivo per i bresciani all’Italy Senior 2019

L’edizione 2019 dell’Italy Senior Open, una delle competizioni di maggior prestigio inserite nel calendario internazionale del bowling, ha riservato un felice spazio anche per i giocatori bresciani. In effetti l’appuntamento che si è svolto sulle piste bolognesi del “Reno Bowling” a Casalecchio, insieme alla nutrita presenza di “agguerriti” concorrenti prevenienti da diverse parti d’Europa e ad un’ulteriore conferma dell’eccezionale momento che sta vivendo il movimento italiano di questo sport, ha offerto una bella soddisfazione pure ai bowlers di casa nostra, guidati ancora una volta da Nicola Galeone del Game City Fonderia Marini. Nonostante una contesa che si è fatta subito molto intensa e di livello assai elevato, infatti, Galeone è riuscito a conquistare l’ingresso in finale giocando le dodici partite in programma alla ragguardevole media di 208 birilli. Anche nella fase destinata a proclamare il vincitore dell’Italy Senior Open il portacolori del Game City è riuscito a farsi valere, dando vita ad una buona prestazione che, però, non lo ha proiettato al di là del quinto posto nel suo girone. Galeone, così, non è riuscito a disputare la finalissima che ha definito il podio, proiettando sul gradino più alto Loris Masetti, bowler del Club Galeone di Casalecchio, che ha sfruttato le piste di casa per mettere a segno una vera e propria impresa e per ribadire una volta di più il suo legame del tutto privilegiato con questa disciplina che lo vede grande protagonista ormai da anni. Alle spalle di Masetti, primo con 1.739 birilli, si è piazzato il francese Oliver Simonian (1.671), mentre il terzo posto è andato al tedesco Helmut Ulbert (1.598). Vittoria italiana anche tra le donne, dove si è imposta Maria Grazia Locatelli dei Cobra Milano, che ha preceduto di 55 birilli la grande favorita, la tedesca Martina Beker, mentre la francese Cristine Clerc si è fermata a 119 birilli dalla splendida Locatelli, che ha visto ripagati tutti i suoi sforzi e la sua grande tenacia proprio nella competizione più importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *