Fatturazione ogni 28 giorni, Fastweb impone compilazione modulo online: Adico alza la voce

“Se gli operatori telefonici intendono proseguire nella loro strada saremo costretti a presentare una denuncia all’Autorità garante delle telecomunicazioni”. Carlo Garofolini, presidente di Adico, prosegue la sua battaglia contro le compagnie telefoniche in relazione alla fatturazione ogni 28 giorni definita illegittima dallo stessa Autorità. Garofolini, riferendosi alle modalità di rimborso, insiste sul fatto che esso debba essere automatico e in bolletta e non a richiesta dell’utente tramite la compilazione di moduli via web o, ancor peggio, attraverso la conciliazione paritetica. L’intervento in questo caso si rivolge alla compagnia Fastweb che ha annunciato come intende procedere con il ristoro dei propri clienti. “L’azienda ha comunicato che per ottenere il rimborso bisogna collegarsi alla pagina “MyFastweb” e inviare l’apposita richiesta – polemizza il presidente dell’associazione -. E’ vergognoso, sappiamo che moltissime persone, soprattutto quelle anziane, non sono in grado di sfruttare tale procedura.  Nella sua delibera con la quale l’Agcom ha sanzionato le compagnie per la fatturazione ogni quattro settimane si parla chiaramente di rimborsi automatici in bolletta. E così deve avvenire!”.

Ecco la comunicazione inviata da Fastweb ai propri clienti e contenente anche misure compensative diverse dal rimborso.

“In merito alle misure di ristoro dei giorni non goduti per le bollette a 28 giorni Fastweb rende noto di aver reso disponibili, a scelta del cliente, ai sensi della delibera AGCOM 269/18/CONS, le seguenti misure compensative: l’attivazione gratuita per 6 mesi dell’opzione “International” del valore di 5 euro al mese che offre fino a 1.000 minuti al mese per effettuare chiamate verso i numeri fissi di 60 destinazioni internazionali, dell’opzione “Ultrabroadband” del valore di 5 euro al mese per navigare alla massima velocità disponibile sulla linea Internet, oppure dell’opzione “Verso Mobile sempre” del valore di 5 euro al mese che include fino a 5.000 minuti di chiamate verso tutti i numeri mobili nazionali. I clienti non interessati ad aderire alle misure di compensazione alternative potranno invece richiedere la restituzione dei giorni erosi collegandosi alla propria pagina “My Fastweb” e inviando l’apposita richiesta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *