Approfondimento Lubes sulla storia locale

 


L’incontro introduttivo lunedì 14 ottobre alle ore 15.00 a Leno

 

 

La Lubes, la Libera Università dei Santi Benedetto e Scolastica, costituita nel 2010 per iniziativa della Fondazione Dominato Leonense in collaborazione con il Comune di Leno e l’Istituto di Istruzione Superiore “V. Capirola”, ha inaugurato lo scorso 2 ottobre il suo decimo anno accademico.

 

A fianco dell’attività tradizionale del mercoledì, organizzata secondo un modulo base apprezzato dagli iscritti, il programma formativo si arricchisce di un nuovissimo percorso di approfondimento dedicato alla storia locale “La storia locale è storia universale. 568-774: i longobardi a Leno”. Promosso in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Leno, il percorso intende offrire la possibilità a tutti di conoscere il racconto aggiornato della millenaria storia del nostro territorio, che si è recentemente arricchito di straordinarie novità per la ventennale opera appassionata degli esperti e degli studiosi, ma anche di soddisfare le esigenze di aggiornamento dei docenti, chiamati a trasferire le nuove conoscenze ai propri allievi, in un processo virtuoso di divulgazione dei risultati della ricerca scientifica, che ancora continua riservando risultati sorprendenti.

 

Negli ultimi vent’anni, infatti, l’opera di archeologi, paleografi e storici ha permesso di portare alla luce testimonianze sorprendenti e consentito di ricostruire una storia straordinaria, che ha visto nel corso di due millenni Leno e il suo territorio svolgere un ruolo di primo piano nel processo di costruzione dell’Europa.

 

Per evitare che le novità scaturite restino consegnate alla sola conoscenza degli esperti, ma divengano patrimonio di tutti, il percorso propone otto incontri con i vari specialisti, che hanno studiato, analizzato e interpretato i reperti e le fonti raccolte. Sollecitati dalle domande di Claudio Baroni editorialista del Giornale di Brescia, essi potranno rispondere alle curiosità e ai quesiti più vari, ma soprattutto offrire indicazioni per aggiornare la proposta formativa dei docenti delle scuole di ogni ordine e grado, utili per arricchire di novità locali il racconto della storia universale.

 

L’incontro inaugurale si terrà lunedì 14 ottobre 2019 alle ore 15.00 presso l’auditorium “Cassa Padana” e tratterà il tema “Il volto di re Desiderio”. Nel corso dell’incontro, Claudio Baroni interpellerà l’archeologa Monica Ibsen, lo storico dell’arte Angelo Loda, funzionario della Soprintendenza ed Angelo Baronio, storico del medioevo, coordinatore scientifico della Fondazione Dominato Leonense.

Per l’occasione sarà esposta la tela del ritratto di re Desiderio proveniente dal monastero di Santa Giulia, recentemente recuperata sul mercato antiquario.

 

Sarà inoltre presentato l’inedito frammento di terracotta figurata altomedievale, proveniente dal monastero di San Salvatore/San Benedetto di Leno, rinvenuto in un sito di reimpiego di materiali derivanti dalle demolizioni ottocentesche degli edifici monastici.

 

 

L’incontro è aperto a tutti.

 

 

Per informazioni:

tel.: 3316415475 / 0309038463
mail: info@fondazionedominatoleonense.it

web: www.fondazionedominatoleonense.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *