Acsi Brescia pronta ad accompagnare le società sportive e non solo nella ripartenza

Anche il Comitato Provinciale Acsi di Brescia è pronto a ritagliarsi un ruolo di primo piano nell’accompagnare in questa impegnativa fase della ripartenza le società sportive e non solo: “Il nostro primo intento – spiega il presidente provinciale Emiliano Caprioli – è quello di essere al fianco e di supportare la società e le associazioni sportive dilettantistiche in un momento come questo che pone quesiti di non facile soluzione. In questo senso, oltre a tutti i servizi consueti per tesserati vecchi e nuovi, vogliamo proporre consulenze tecniche ed economiche per aiutare i vari sodalizi ad affrontare al meglio un compito che si prospetta assai complicato. Mi piace sottolineare, inoltre, che Acsi ha avviato un’interessante collaborazione con “Area Formazione Motoria” ed è già possibile frequentare i corsi di “Rischio biologico Covid 19” e “Sanificazione e Igienizzazione” che sono fondamentali per poter riaprire in sicurezza ed essere abilitati alla relativa autocertificazione espressamente richiesta per decreto. Si tratta di strumenti tanto importanti quanto efficaci e concreti che possono offrire alle società un supporto prezioso, davvero in grado di fare la differenza”. La specifica voglia di ripartire che si respira chiaramente in casa dell’Acsi trova poi un’ulteriore conferma: “Stiamo organizzando la nuova stagione – prosegue il presidente Caprioli – In questo momento anche noi, come tutti del resto, siamo ancora in attesa dei chiarimenti definitivi sulle modalità grazie alle quali si potranno svolgere eventi sportivi. Un’attesa che, però, non ci impedisce dal predisporre un calendario che mira a coinvolgere il maggior numero possibile di persone, offrendo loro divertimento e passione e rivolgendosi, come sempre, a diverse discipline sportive. Un punto fermo che sta molto a cuore a tutto il movimento di Acsi, sia in ambito nazionale che locale, riguarda l’intento di fare in modo che da una crisi così grave si possa uscire più forti e si ponga sempre più al primo posto i valori che devono diventare il fondamento di ogni attività. Il messaggio che il nostro ente vuole lanciare è che a tutti i livelli si decida di puntare sempre di più sullo sport, visto soprattutto sia come un discorso educativo e formativo, che come un efficace strumento di prevenzione e salute. È questo il volto dello sport caro all’Acsi, che non considera l’attività sportiva come una semplice occasione agonistica, ma, piuttosto, come il modo più bello per stare insieme, per socializzare e per costruire qualcosa di positivo per la nostra società e per il futuro”. Proprio in quest’ultima direzione si è spinta un’iniziativa messa in atto proprio in questo periodo dall’Acsi: “Abbiamo voluto portare avanti la collaborazione che il nostro Comitato in questi ultimi anni ha creato con l’Airno (l’associazione che si occupa della ricerca neuroncologica) e, a tal proposito, abbiamo organizzato una gara individuale virtuale di triathlon. La manifestazione, che è stata denominata “TriArno”, si svolgerà dal 12 al 14 giugno e affiancherà ciclismo e corsa su strada (in diverse distanze e modlaità). Le iscrizioni sono ancora aperte ed è possibile collegarsi con la pagina eventi di www.endu.net. Lì si potranno ottenere tutte le informazioni desiderate ed offrire così il proprio personale contributo a questa benemerita realtà che è al fianco delle persone che soffrono. È questo il volto dello sport che piace all’Acsi e che l’emergenza sanitaria non ha minimamente modificato, tanto è vero che siamo qui, più decisi che mai, a riprendere il cammino al fianco delle società sportive, offrendo loro un contributo concreto e di qualità per una ripartenza che sia davvero in bello stile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.