Il Covid blocca «Libri sotto i portici»: salta l’appuntamento del 1° novembre

Il coronavirus non guarda in faccia nessuno, neanche la cultura ed è così che tra le vittime della seconda ondata c’è «Libri sotto i portici» di Castel Goffredo. Morale: salterà l’appuntamento con le bancarelle della prima domenica di novembre, quest’anno l’1.   Il Comune di Castel Goffredo, vista la recrudescenza della pandemia e il dilagare dell’emergenza sanitaria in Lombardia, ha infatti vietato ogni manifestazione in sospetto di assembramenti. E «Libri sotto i portici» con il suo corteo di bancarelle che in luglio, settembre e ottobre aveva smentito il nome invadendo, in nome della sicurezza, vie e piazze del centro storico, di gente ne attira non poca.

L’ennesima sospensione avviene proprio nell’anno del decimo compleanno della manifestazione diventata appuntamento irrinunciabile per centinaia di bibliofili e bibliomani. La speranza, adesso, è che «Libri sotto i portici» si possa celebrare la prima domenica di dicembre, il 6. Sennò, considerata la tradizionale pausa di gennaio, si andrebbe al febbraio 2021. Si segnala invece che La Bancarella del Libro Usato (in Piazza Mazzini) resterà aperta in mattinata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.