Federvini: -40% per il vino fuori casa

La fine dell’anno, storicamente, vale più o meno un terzo del fatturato delle cantine italiane. E, per dicembre 2020, in Pandemia, le previsioni sono le peggiori possibili, con i consumi fuori casa stimati a -87% per il vino, e -93% per i liquori. Con un mese che, solitamente “salvifico”, è destinato ad aggravare una situazione già difficile, che vedrà una perdita a fine anno del -39% nei consumi fuori casa per il vino. Perdita che, va sottolineato, è in un canale vitale per la maggior parte dei produttori italiani, ed in particolar mondo per i medio piccoli. È il quadro, nerissimo, che emerge dallo studio di TradeLab, per Federvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.