A Brescia la ripresa del lavoro va a braccetto con l’aumento degli infortuni

La ripresa economica ha portato con sé anche un nuovo aumento degli infortuni sul lavoro.

Lo rileva l’Anmil in occasione della Giornata Nazionale per le vittime di incidenti sul lavoro. Se in Italia il dato degli infortuni, tornato a crescere dopo il 2015, si è mantenuto sostanzialmente stabile nell’ultimo anno, in Lombardia l’incremento tra il 2016 e il 2017 è stato dell’1,6%.

 

Nella provincia bresciana i dati più recenti, che confrontano il periodo gennaio-agosto 2018 con lo stesso lasso del 2017, fanno emergere una crescita degli infortuni del 5,6% ovvero undicimila episodi denunciati.

Preoccupante in modo particolare il fatto che siano in aumento in particolare gli infortuni che interessano lavoratori under 35.

Numeri che hanno spinto Anmil ad approntare con ministero del Lavoro e Inail un nuovo progetto di promozione della sicurezza: tra le proposte ribadite in occasione della giornata nazionale vi è quella di destinare l’avanzo di gestione registrato dall’Inail – oltre un miliardo e seicento milioni di euro lo scorso anno – ad interventi in favore dei lavoratori infortunati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *